Mercoledì, 14 Febbraio 2018 06:00

    CREA: l'uva da tavola fa bene al cuore

    Ricercatori del CREA Viticoltura ed Enologia, sede di Turi, in collaborazione con ricercatori dell’Università di Bari hanno condotto uno studio in cui è emerso come l'uva sia un'alleata della salute di cuore e arterie.

    In particolare, il suo concentrato di sostanze preziose per l'organismo ne fanno una sorta di alimento funzionale. Ecco perché.

    Agisce sui processi interni
    Lo studio dei ricercatori italiani è stato condotto sull’uomo, e aveva l'obiettivi di valutare il legame fra una prolungata assunzione di uva e i processi di coagulazione e fibrinolisi, che potrebbero portare all’insorgenza dei disturbi cardiovascolari – si spiega nel comunicato Crea. Dai test eseguiti e l'analisi dei dati raccolti è emerso che «gli effetti salutari derivanti dall’assunzione dell’uva da tavola fresca potrebbero contribuire a proteggere l’organismo dall’insorgenza delle malattie cardiovascolari. Tali effetti antitrombotici, inoltre, persistono anche dopo l’interruzione dell’assunzione».

    Uva da tavola fresca
    Una particolarità dello studio, e anche un merito, è stata quella di aver per la prima volta utilizzato dell'uva da tavola fresca e non dei derivati – che possono dare dei risultati contrastanti. Nello specifico, è stata scelta la varietà Autumn Royal, a bacca nera. La scelta è stata presa grazie alle sue caratteristiche: moderato contenuto di zuccheri, elevato contenuto di composti polifenolici e in particolare di antociani, elevata attività antiossidante.

    Lo studio
    Per questo studio sono stati reclutati 30 volontari sani: di cui 20 hanno assunto una dieta arricchita d’uva (5g/kg di peso, al giorno) per tre settimane e 10 hanno seguito la loro dieta abituale ma priva di uva. I partecipanti sono stati seguiti per tutto il periodo di follow-up. «Le analisi del sangue, eseguite all’inizio, alla fine del periodo di assunzione di uva e dopo un mese dalla fine dell’assunzione, hanno dimostrato innanzitutto che non si è verificato alcun aumento della glicemia né del profilo lipidico, sfatando così un falso mito – scrivono gli autori – Inoltre, l’assunzione prolungata di uva ha anche un effetto anticoagulante, perché aumentando la capacità fibrinolitica del plasma riduce i meccanismi di formazione dei trombi ed esalta quelli deputati alla loro rimozione».

    Un concentrato di preziose sostanze
    L'uva si è dunque rivelata un concentrato di preziose sostanze utili al buon funzionamento dell'organismo. Questo frutto è naturalmente ricco di Sali minerali come potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico. Ma non mancano le vitamine A, B e C, e i polifenoli – noti antiossidanti. L’uva poi possiede «proprietà ricostituenti e antiossidanti, perché combatte i radicali liberi responsabili del deterioramento dei tessuti e del DNA. Con il suo contenuto di acqua e fibre, inoltre, permette di purificare l’intestino e il fegato. Ma non solo. Se assunta nella dieta alle dosi sopra riportate, la sua composizione la rende particolarmente indicata come valido ausilio nel trattamento dei principali fattori di rischio dell’aterosclerosi come l’ipertensione, il diabete, l’iperlipidemia e lo stress ossidativo, al punto da poter contribuire a ridurre la mortalità legata ai disturbi cardiovascolari», concludono i ricercatori. In sostanza, portare l'uva in tavola non è soltanto un piacere per il palato, ma un gesto di riguardo nei confronti della propria salute – specie quella cardiovascolare.

     

    Fonte: diariodelweb.it

    Sfoglia le riviste

    News Agricoltura

    • Agricoltura, premiati i vincitori dell’edizione 2018 di “Scattiamo in fattoria”  Genova24.itGenova. Sono Elena Speranza per la categoria under 18 e Uliano Bottino per gli over 18 i vincitori dell'edizione 2018 di “Scattiamo in Fattoria”. Il concorso ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, la Regione ha raggiungo gli obiettivi di spesa del Psr 2014/20  IVG.itLiguria. La Liguria ha raggiunto gli obiettivi di spesa del PSR (Programma di sviluppo rurale) 2014-2020, fissati a 62,8 milioni di euro. “Con il risultato certificato ...

      Leggi l'articolo
    • Calabria, false attività per incassare i contributi regionali per l’agricoltura: 8 arresti nei clan di…  Il Fatto QuotidianoStando alle indagini dei carabinieri, le 'ndrine avevano messo le mani sui fondi Europei agricoli di garanzia e di sviluppo rurale. Gli arrestati risultano[…]

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • DONNE DELL'ORTOFRUTTA, IL BILANCIO DEL PRIMO ANNO DI ATTIVITÀ  Corriere OrtofrutticoloUna due-giorni a Catania, ha rappresentato il momento conclusivo del primo anno di vita dell'Associazione Nazionale le Donne dell'Ortofrutta, costituitasi.

      Leggi l'articolo
    • Export di ortofrutta, «Verona prima in Italia»  Italiafruit NewsVerona regina dell'export ortofrutticolo. Stando ai dati della Camera di Commercio scaligera nei primi nove mesi dell'anno l'ortofrutta ha ceduto in valore il 5,5% ...

      Leggi l'articolo
    • Italmercati: invitiamo il Mipaaft a riprendere il lavoro sul tavolo dell'ortofrutta  Freshplaza.it"Chiediamo al Mipaaft di riprendere quanto prima il lavoro sul tavolo dell'ortofrutta che è stato riavviato qualche settimana fa" e inoltre "chiediamo anche alla UE ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca