Martedì, 12 Giugno 2018 16:34

    Incidenti nei campi: già 24 morti nel 2018

    Per arginare le troppe morti nei campi è necessario accelerare l'entrata in vigore delle previste misure di protezione.

    Occorrono strumenti di sicurezza attivabili e utilizzati sui mezzi stessi, oltre alla formazione dei conducenti. A tal proposito c'è anche da sottolineare che è slittato al 31 dicembre 2018 l’entrata in vigore delle disposizioni sul cosiddetto “patentino”, ovvero l’obbligo di avere l'abilitazione all’uso delle trattrici e di altre macchine operatrici utilizzate in agricoltura (come carrelli elevatori, escavatori, terne, caricatori frontali, gru, piattaforme elevabili, carri raccogli frutta, ecc.).

    Anche per il 2017 la mortalità nei campi per incidenti con trattori agricoli ha segnato numeri drammatici. I dati dell’Osservatorio ASAPS sulle Morti Verdi descrivono una situazione critica.

    L’agenzia che si occupa di sicurezza nel 2017 ha contato 403 incidenti quasi l’identico numero del 2016 quando gli incidenti furono esattamente 400 (434 del 2015) con 178 morti in aumento del 7,2% rispetto alle 166 vittime dell’anno prima (192 i morti del 2015, furono 181 nel 2014) e 282 feriti, 4 in più rispetto ai 278 feriti del 2016.

    L’Osservatorio ha conteggiato anche gli incidenti con trattori agricoli che avvengono sulle strade, che nel 2017 sono stati 135 (33,5%), mentre quelli avvenuti in campi, boschi e frutteti sono stati 268 (66,5%). Complessivamente nel 2017 si sono contate 178 vittime e 282 feriti. In 144 incidenti il conducente del mezzo agricolo era un anziano sopra i 65 anni (35,7%, erano il 39% nel 2016).

    I terzi coinvolti a terra o conducenti o occupanti di altri veicoli sono stati 28. Fra i 282 feriti i conducenti della trattrice sono stati 160 (56,7% ), i trasportati 11 e i terzi coinvolti 111, mentre si contano 19 donne coinvolte; in leggero calo rispetto alle 16 del 2016 (25 nel 2015 e 2014). Gli stranieri coinvolti in incidenti in campo sono stati 19 (18 nel 2016 e 17 nel 2015).

    Purtroppo nei 403 incidenti si contano anche 1 bambino morto e 12 rimasti feriti. In netto calo però rispetto al 2016 quando 7 piccoli persero la vita e altri 7 sono rimasti feriti.

    Al primo posto come numero di incidenti balza il Veneto con 41 incidenti, seguono la Lombardia con 40 e il Piemonte con 36, poi l’Emilia Romagna e la Toscana con 32, la Campania con 31, le Marche con 24, il Lazio e la Sicilia con 23, Umbria 19, Puglia 14, Liguria 13 e poi tutte altre.

    Purtroppo nel 2018 si contano già 24 i morti in incidenti agricoli ad oggi.

     

    Autore: La Redazione

    Copyright: uvadatavola.com

    Sfoglia le riviste

    News Agricoltura

    • Agricoltura, Lombardia tra le regioni più ricche nella Ue  ANSA.itEuropa-Regioni: agricoltura; Lombardia tra più ricche Ue  Regioni.itFull coverage

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: redditi Ue alti, Lombardia tra regioni più ricche  ANSA.itFull coverage

      Leggi l'articolo
    • Maltempo, gravi i danni per l'agricoltura  Gazzetta del SudMaltempo: Coldiretti, gravi i danni per l'agricoltura  ANSA.itPensionati Coldiretti a Sant'Elena: «Siamo una risorsa per l ...  PadovaOggiAgricoltura, pomodori sottomarini e aceto di kaki. L'innovazione dei ...  Il Sole 24 OREFull coverage

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • “DONNE DELL'ORTOFRUTTA” LANCIA IL PREMIO ...  Corriere Ortofrutticolo (Comunicati Stampa)Full coverage

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta e politica, servirebbe un decoder  Italiafruit NewsFull coverage

      Leggi l'articolo
    • Rewe introduce gli shopper riutilizzabili in rete per ortofrutta  Myfruit.itFull coverage

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca