Mercoledì, 10 Ottobre 2018 08:35

    Positiva la bilancia agroalimentare nazionale nel primo semestre 2018

    I primi sei mesi dell'anno confermano la buona performance dei prodotti agroalimentari italiani sui mercati esteri; le esportazioni nazionali hanno infatti superato la soglia dei 20 miliardi di euro, in aumento del 3,1% rispetto al primo semestre 2017.

    La dinamica è da ricondurre soprattutto all'industria alimentare che esprime più dell'80% dell'export complessivo e che ha mostrato un incremento del 4,6%, mentre il settore agricolo ha registrato una riduzione dell'export del 3,8% in valore.

    L'import di prodotti agroalimentari, nel contempo, si è ridotto dello 0,8% su base annua, attestandosi a poco più di 22,3 miliardi nel periodo in esame; la dinamica contrapposta dei flussi ha determinato la riduzione del deficit, nella misura di 778 milioni di euro.

    I principali mercati di sbocco sono quelli della Ue, con performance positive per tutte le principali destinazioni, soprattutto Germania, Francia e Regno Unito, mentre per Austria e Spagna si registrano dinamiche negative. In ambito Ue resta il 66% del valore complessivo dei prodotti agroalimentari esportati, che nei primi sei mesi dell'anno ha raggiunto la soglia dei 13,4 miliardi di euro (+4,2% su base tendenziale).

    In ambito extra Ue, l'export, che si attesta attorno ai 7 miliardi di euro, segna una crescita tendenziale complessiva dell'1%; gli incrementi sono risultati più consistenti per Canada, (+6,9% per un valore pari a 383 milioni di euro), Russia (+4,6% per 248 milioni di euro) e Svizzera (+3,6% per 783 milioni di euro).

    Dal dettaglio per segmento produttivo, l'incremento tendenziale delle esportazioni verso il mercato canadese ha riguardato, tra gli altri, i pelati e polpe di pomodoro (+19,1% per 8,2 milioni di euro).

    Dopo il crollo del 2015, le esportazioni verso la Russia hanno registrato una sensibile ripresa nel biennio successivo (con particolare riferimento a quei prodotti non oggetto di embargo), tendenza questa confermata anche nel primo semestre del 2018. Tra le voci commerciali più dinamiche anche le passate e concentrato di pomodoro (+7,3% per 4,4 milioni di euro).

    Nel caso della Svizzera, secondo mercato di destinazione tra i paesi terzi dopo gli Usa, l'incremento tendenziale dell'export è da ricondurre, tra gli altri, anche ad arance (+10,0% per 17,4 milioni di euro) e mele fresche, che hanno superato 7 milioni di euro nel periodo in osservazione contro 1,6 milioni di gennaio-giugno 2017.

     

    Fonte: www.ismea.it

    Sfoglia le riviste

    News Agricoltura

    • Il futuro dell'agricoltura: hi-tech e gestione del rischio  TrentinoLe sfide della nuova PAC: l'agricoltura deve diventare «smart»  ladigetto.it (Comunicati Stampa)Full coverage

      Leggi l'articolo
    • Uso dei fanghi di depurazione in agricoltura. «No in Basilicata ...  Agricultura.itFull coverage

      Leggi l'articolo
    • Cerignola, si è svolta la decima edizione della Festa dell'Agricoltura  FoggiaTodayL'agricoltura di Capitanata merita una festa, gliela fa la Uil a Cerignola  il Mattino di FoggiaFull coverage

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Nel settore dell'ortofrutta serve puntare su una quotidiana e serrata ...  Freshplaza.it (Comunicati Stampa)Full coverage

      Leggi l'articolo
    • Orsero e la gestione logistica: l'ortofrutta diventa smart  Logisticamente.itFull coverage

      Leggi l'articolo
    • Mega, il reparto ortofrutta ai raggi X  Italiafruit NewsFull coverage

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca