Domenica, 28 Maggio 2017

Prezzi e mercati

Gennaio: export di ortofrutta in calo, ma aumenta il valore

19 Maggio 2017

Cala il volume dell’ortofrutta esportata (-11,5%) nei primi due mesi del 2017, a fronte però dell’incremento del valore (+7,1%). I dati sono stati elaborati da Fruitimprese che ha confrontato l'export di gennaio e febbraio 2017 e 2016.

La scarsità di prodotto nel periodo in esame, soprattutto di ortaggi ed agrumi, ha determinato un generalizzato aumento dei prezzi, compresi quelli di importazione. L’import ha fatto segnare un incremento dei volumi (5,3%) e del valore (10,4%). Il saldo di circa 244 milioni di € è inferiore del 0,3% rispetto allo stesso periodo del 2016.

Complessivamente nel primo bimestre l’Italia ha esportato oltre 647 mila tonnellate di prodotti per un valore di 846 milioni di €.

In calo i volumi di ortaggi (-19,8%), di agrumi (-11,1%) e di frutta fresca (-7,7%) mentre segno positivo per la frutta secca (10%).

In valore andamento negativo solo per gli agrumi (-1,5%) e la frutta secca (-1,1%) mentre sono aumentati la frutta fresca (1%) e gli ortaggi (19,1%).

Per quanto riguarda le importazioni l’Italia ha importato circa 570 mila tonnellate di ortofrutticoli per un valore di 602 milioni di €.

Tra i singoli comparti incremento in volume per la frutta fresca (2,6%), la frutta secca (19,2%), gli agrumi (36%) e la frutta tropicale (16,3%) mentre si è avuta una diminuzione degli ortaggi (-6,7%).

Risultato economico negativo per la frutta secca (-12,3%) e positivo per tutti gli altri comparti: ortaggi (34,5%), agrumi (36,2%), frutta fresca (7,6%) e frutta tropicale (13,6%).

Consulta i dati cliccando qui

 

Fonte: fruitimprese.it 

Questo sito utilizza i cookie per le sue funzionalità tecniche e di profilazione. Chiudendo questo banner e proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego; in alternativa è possibile personalizzare la loro configurazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy.