Giovedì, 23 Novembre 2017


Difesa

Puglia e Basilicata: Venerdì instabile. Sabato e domenica temporali su settore Ionico e Salento

10 Novembre 2017

Una nuova perturbazione nord-atlantica ha raggiunto il Mediterraneo agganciando ciò che rimaneva della vecchia e nei prossimi giorni rinnoverà condizioni meteorologiche instabili e a tratti perturbate soprattutto sulle regioni meridionali. La nuova depressione stazionerà prima sul medio-basso Tirreno, poi si sposterà sul Canale di Sicilia: il minimo, però, non risalirà verso le nostre regioni ma resterà confinato sulle coste libiche traslando poi lentamente verso est.

Di conseguenza nella fase clou del maltempo (sabato) il grosso delle precipitazioni resterà limitato all'estremo sud, in particolare al settore ionico. Sulle nostre regioni le precipitazioni saranno possibili sulla Puglia meridionale (specie Salento) e fascia ionica della Basilicata.

VENERDÌ Tempo spiccatamente variabile con cieli irregolamrente nuvolosi o a tratti nuvolosi con possibili piogge su versante tirrenico lucano, foggiano e qualche rovescio o temporale a carattere sparso sulla Puglia meridionale, in particolare dalla sera

SABATO E DOMENICA Irregolarmente nuvoloso sui settori meridionali di Puglia e Basilicata con rovesci e temporali che interesseranno la fascia ionica lucana ma soprattutto la Puglia meridionale (tarantino orientale, brindisino e leccese) in particolar modo il basso Salento con fenomeni che localmente potrebbero risultare di forte intensità. Localmente alcuni fenomeni potrebbero raggiungere il sud-est barese. Il clou delle precipitazioni sarà tra la notte e la prima parte di sabato.

Nel corso dell'intera settimana la ventilazione sarà sempre disposta dai quadranti meridionali, prevalentemente da scirocco: i venti soffieranno moderati o a tratti anche forti (raffiche fino a 60 km/h) sul Canale d'Otranto, deboli sul resto delle regioni..

Le temperature saranno in lieve rialzo, in particolare tra sabato e domenica, a causa dei miti venti meridionali. Avremo valori leggermente sopra la media stagionale con massime comprese fra 16 e 22 gradi. Clima un po' più mite sui settori centro-meridionali.

Si tratterà comunque di un aumento solo provvisorio perché già da lunedì e poi soprattutto da martedì le temperature sono destinate a un drastico calo per l'arrivo di aria fredda di origine artica.

 


Leggi il bollettino completo sul sito di MeteOne

Questo sito utilizza i cookie per le sue funzionalità tecniche e di profilazione. Chiudendo questo banner e proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego; in alternativa è possibile personalizzare la loro configurazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy.