Domenica, 28 Maggio 2017


Nutrizione

Un disordine della vite: la febbre di primavera

24 Aprile 2017

Le recenti condizioni climatiche, caratterizzate da periodi in cui si alternano basse ed alte temperature, potrebbero portare allo sviluppo di un disordine fisiologico della vite noto come "febbre di primavera" o "spring fever".

Le piante colpite da tale disordine presentano foglie basali con decolorazioni che dapprima interessano i margini ed in seguito confluiscono all'interno verso la nervatura principale. Successivamente i margini delle foglie si arricciano verso l'alto, con conseguente necrosi delle stesse che, in casi gravi, potrebbero anche cadere.

Sintomi da spring fever.

Appena il clima diventa più caldo e meno variabile - generalmente prima della fioritura - le piante non sono più soggette a tale fenomeno. La febbre di primavera si manifesta soprattutto nelle primavere fredde e nuvolose e in vigneti in cui sono presenti elevati livelli di azoto, elemento che all’interno della pianta viene trasformato in composti di putrescina.

Sintomi di spring fever in un vigneto della varietà Italia a Castellaneta marina (TA).

I sintomi della febbre di primavera somigliano a quelli della carenza di potassio, per cui questa fisiopatia a volte è indicata come "falsa carenza di potassio". Il motivo per cui i sintomi sono simili potrebbe dipendere dal fatto che in entrambi i casi si verifica un accumulo eccessivo di putrescina nelle foglie. Tuttavia, la febbre di primavera e la carenza di potassio si manifestano in periodi diversi durante la stagione.

Come osservato in precedenza, i sintomi della febbre di primavera sono evidenti sulle foglie basali e di solito scompaiono alla fioritura, mentre quelli da carenza di potassio compaiono sulle foglie che si trovano a metà del germoglio, mai prima della fioritura e si estendono a foglie più giovani.

Alcuni rimedi per evitare la comparsa di tale fenomeno, che fortunatamente nei nostri vigneti non è molto frequente a differenza di altre parti del mondo come nella San Joaquin Valley (California), potrebbero essere la diminuzione delle concimazioni azotate e l'aumento del numero di gemme per pianta.

Autore: la Redazione

Copyright: www.uvadatavola.com

Questo sito utilizza i cookie per le sue funzionalità tecniche e di profilazione. Chiudendo questo banner e proseguendo con la navigazione acconsenti al loro impiego; in alternativa è possibile personalizzare la loro configurazione.
Per avere ulteriori informazioni, consulta la nostra cookie policy.