Venerdì, 14 Giugno 2019 11:59

    Incisione anulare: modalità operative e risposte della pianta (seconda parte)

    L'incisione è una pratica volta all'incremento del calibro della bacca da eseguire all'allegagione (10-14 giorni dopo la piena fioritura). Una settimana dopo l'allegagione i risultati in termini di incremento potrebbero risultare già meno evidenti.

    Allo stesso tempo bisognerebbe evitare di incidere la vite quando la fioritura non è ancora del tutto conclusa perché questo potrebbe indurre ad un'eccessiva allegagione (troppi acini sul grappolo). Può anche essere eseguita ad inizio invaiatura per incrementare la colorazione dell'acino e la maturazione.

    L'incisione può essere praticata sul tronco, sulla branca o sul capo a frutto. In ogni caso il calibro del tralcio inciso non deve essere inferiore ad 1 cm e comunque più piccolo sarà il suo diametro, meno bene esso cicatrizzerà.

    Prima di eseguire l'incisione anulare appare opportuno apportare (appena finita la fioritura) acqua ed elementi nutritivi  in modo da permettere all'apparato radicale di accumulare sostanze di riserva così da non risentire della interruzione dell'apporto dei nutrienti che si osserva nei giorni successivi all'incisione (vedi l’articolo correlato). Dopo l'incisione è pratica comune non irrigare per gli 8–10 giorni successivi in modo da non accelerare la cicatrizzazione dei vasi interrotti.

    Secondo alcuni studi, l'incisione anulare permette di incrementare il calibro della bacca anche se la pianta è affetta da virosi. Allo stesso modo, anche grappoli di piante virosate, in seguito all'incisione a inizio invaiatura riescono ad accumulare nell'epidermide un maggior contenuto di antociani con positivi miglioramenti sul colore della bacca.

    La pratica in esame impedisce alla pianta di comportarsi secondo natura, perché accumula sostanze di riserva nelle radici in modo incompleto e discontinuo. Questo si traduce in meno sostanze di riserva accumulate da utilizzare gli anni successivi. Non meno importante è l'influenza più o meno negativa che la pratica mostra di avere sul quadro ormonale della pianta. Se l'incisione viene ripetuta ogni anno la vite mostrerà più precocemente segni di invecchiamento rispetto alle piante non incise.

    Per quanto possibile bisognerebbe evitare di eseguire questa operazione su piante poco vigorose, debilitate o vecchie ed eseguirla ad anni alterni solo su piante giovani.

     

    Autore: la Redazione

    Copyright: www.uvadatavola.com

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • 'Vigneti triste specchio di un'agricoltura industriale fallimentare'.  Oggi TrevisoLo affermano le deputate Cunial e Benedetti Pesticidi ricordando che l'ISTAT ha registrato per i pesticidi: “Un incremento del 50% nella provincia di Treviso”.

      Leggi l'articolo
    • Sisma, più fondi investimenti agricoltura  Agenzia ANSAAltri 15 milioni di euro del Psr per gli investimenti agricoli e il “pacchetto giovani” nelle aree del cratere sismico  AdriaecoPost-sisma, la Regione stanzia più fondi per investire sul settore agricolo  Picchio NewsAltri 15 milioni di euro[…]

      Leggi l'articolo
    • Sostenibilità e tecnologia L’agricoltura 4.0 con i big Leonardo e Gruppo A2A  Quotidiano.netMISURARE il grado di umidità di un terreno da un'altezza di 500-600 chilometri, calcolare la quantità di clorofilla su ogni singola pianta con un satellite ottico.

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • FLARE 2020: Fruit Logistica premia l'innovazione in ortofrutta nel settore retail  Fruitbook MagazineFruit Logistica Award for Retail Excellence (FLARE) è il nuovo oscar dell'innovazione istituito dalla kermesse ortofrutticola di Berlino, in programma nel 2020 dal ...

      Leggi l'articolo
    • Business Event For Experts di Nunhems: evoluzione del consumatore e nuove soluzioni digitali in ortofrutta  Freshplaza.itLa terza edizione del Business Event For Experts (BEFE) - l'evento d'approfondimento organizzato da Nunhems Italia e dedicato ai trend del settore ...

      Leggi l'articolo
    • «Tipici da spiaggia» porta l'ortofrutta sotto gli ombrelloni  Italiafruit NewsDopo gli stadi della Lega Pro, il made in Italy agroalimentare punta alla conquista delle spiagge: nasce così “Tipici da spiaggia”, l'iniziativa con cui più di mille ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca