Lunedì, 29 Aprile 2019 09:00

    I fattori che influenzano la fioritura della vite

    La fioritura della vite ha inizio con il distacco del cappuccio o caliptra (scaliptramento) ed, in genere, interessa dapprima la parte centrale del grappolo e di seguito quella basale, le ali e la punta.

    La stessa scalarità la si ha nel germoglio: per primi fioriscono i grappoli centrali, poi quelli basali e infine i più alti. La fioritura si protrae per circa 10-15 giorni in dipendenza delle condizioni meteorologiche. Il singolo fiore completa la fioritura in 2-3 giorni, un grappolo in una settimana, una pianta in 10 giorni, un vigneto anche in 15 giorni.

    Di rilevante importanza però, oltre allo stato nutrizionale della pianta che influenza la sessualità del fiore agendo sul quadro ormonale, è l’andamento climatico. Temperature tra i 20°C e i 30°C sono indispensabili per una fioritura ottimale. La vitalità del polline, infatti, è massima con temperature intorno ai 27-28°C, mentre con temperature maggiori ai 30-35°C si annulla.

    Le alte temperature, se associate a condizioni di bassa umidità (inferiore al 45%), sono molto nocive per una normale fioritura. Invece in condizioni troppo piovose e temperature basse si ha un allungamento del periodo di fioritura e la fecondazione potrebbe non avvenire in quanto la caliptra non si distacca (il fiore rimane chiuso) e il polline potrebbe dilavarsi o agglomerarsi. Inoltre, se il clima è secco ma ventoso, lo stigma potrebbe asciugarsi e il polline non aderire.

    Di vitale importanza, soprattutto laddove è praticata la coltivazione protetta per l’anticipo della raccolta, risulta essere quindi la consultazione di bollettini meteorologici e il quotidiano monitoraggio in pre-fioritura delle temperature da parte dell’agricoltore con termometri collocati all’interno dell’impianto.

    In caso di raggiungimento e superamento delle temperature critiche sopra indicate è necessario intervenire alzando i teli laterali ed eventualmente distanziando i teli di copertura nei punti più critici del tendone per favorire una maggiore ventilazione ed un abbassamento delle temperature al fine di evitare danni rilevanti sulla quantità e la qualità della produzione dell’anno in corso e degli anni futuri.

    In fioritura, invece, i teli laterali dovrebbero essere sollevati, salvo condizioni climatiche particolarmente avverse (temperature molto basse, vento, piogge intense). Ricordiamo, come sempre, l'importanza della consulenza di un tecnico in grado di orientare il produttore nell'adozione delle giuste scelte del singolo contesto aziendale.

     

    Auotore: la Redazione

    Copyright: www.uvadatavola.com

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • Biodiversità in agricoltura. La Corte dei conti europea esamina il contributo dell'UE  Agricultura.itLa Corte dei conti europea sta conducendo un audit per valutare se la politica agricola dell'UE contribuisca a mantenere e a rafforzare la biodiversità.

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: in Veneto intesa tra istituzioni contro il caporalato  La SiciliaVenezia, 21 mag. (AdnKronos) - “Vogliamo attivare tutte le antenne e gli strumenti per difendere qualità, competitività e sviluppo di un settore che conta 65 mila ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura Verticale: l’innovazione che salverà questo mondo e il prossimo  Meteo WebTanti gli aspetti positivi dell'agricoltura verticale che emergono da "Future Farming", la ricerca di Porsche Consulting sul futuro dell'industria agricola.

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Il maltempo mette in ginocchio l'ortofrutta  Ravennawebtv.itIl maltempo di maggio ha messo in ginocchio l'ortofrutta italiana e in particolare le coltivazioni dell'Emilia-Romagna. L'allarme arriva da Apo Conerpo, la più ...

      Leggi l'articolo
    • Ubriaca al volante finisce contro un banco di ortofrutta: multa di 1000 euro  Il Caffè.tvCisterna, patente ritirata - Nel pomeriggio di ieri, personale della Polizia Locale di Cisterna di Latina è intervenuto in Via Eschido, al confine con il Comune di[…]

      Leggi l'articolo
    • L'ortofrutta in Penny Market? “Trend in crescita, private label al centro”  Fruitbook MagazineL'ortofrutta ha un ruolo centrale in Penny Market: l'incidenza sul fatturato arriva fino al 20%, rivela Marcus Pratsch, direttore acquisti della catena.

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca