Mercoledì, 09 Maggio 2018 15:47

    Paradossi dell'ortofrutta: risparmiare 2 cent per spendere il 43% in più

    «effetto sacchetto» nella grande distribuzione. Ismea afferma che l’introduzione dei sacchetti biodegradabili nei reparti ortofrutta dei supermercati italiani ha prodotto un sensibile arretramento degli acquisti di ortofrutta sfusa.

    Sempre l'indagine Ismea sottolinea l'aumento delle vendite dei prodotti ortofrutticoli confezionati, ovvero preincartati.

    Nel dettaglio, secondo i dati Ismea, nel primo trimestre del 2018 le vendite di ortofrutta sfusa sono calate del 3,5% in quantità e di ben il 7,8% in valore.

    Parallelamente si è registrata una vera e propria impennata degli acquisti di ortofrutta fresca ma confezionata che infatti nei primi tre mesi dell’anno sono cresciuti dell’11% in quantità e del 6,5% in valore.

    «Si tratta - sottolinea l'Ismea - di numeri che evidenziano come la reazione dei consumatori – anche a seguito del tam tam sui social network – abbia impresso un'accelerazione a un processo di sostituzione di per sé già in atto. Il peso degli ortofrutticoli confezionati sulle vendite del comparto è salito oggi infatti al 32% contro il 29% del primo trimestre 2017, nonostante, a parità di prodotto, i confezionati costino mediamente il 43% in più degli sfusi».

    Di fatto si tratta solo dell’ultima follia da battage dei social network. Anche perché dati alla mano le cifre di Ismea evidenziano un fenomeno quantomeno paradossale. I consumatori in sostanza pur di risparmiare 2 cent (il prezzo che mediamente è richiesto dalle catene distributive per utilizzare i nuovi sacchetti biodegradabili) preferiscono acquistare ortofrutta confezionata che in media costa il 43% in più.

    Ismea nella propria indagine parla in genere di un effetto sostituzione nell’ambito di un trend complessivamente positivo per i consumi di ortofrutta. «Nei primi tre mesi del 2018 - spiegano a Imea - i consumi dei prodotti ortofrutticoli freschi e confezionati sono cresciuti di quasi l’1% su base annua. L'aumento ha riguardato essenzialmente gli ortaggi (+6%), le patate (+3%), la IV gamma (+3%) e gli agrumi (+6%), mentre il resto della frutta ha registrato un calo del 10% circa. La spesa delle famiglie, invece, ha registrato una riduzione del 2,5% per effetto del calo dei prezzi medi di tutte le principali categorie».

     

    Fonte: ilsole24ore.com

    Sfoglia l'anteprima

    CorsoIrrigazione

    News Agricoltura

    • Industria: Coldiretti, "nella crescita del fatturato dell'alimentare decisiva l'agricoltura"  Servizio Informazione Religiosa

      Read more...
    • L'agricoltura non è il problema ma la soluzione  TgVerona

      Read more...
    • Milleproroghe: più tempo per l'Uniemens agricoli  Ipsoa

      Read more...

    News Ortofrutta

    • Ortofrutta in prima linea per il packaging sostenibile  Myfruit.it

      Read more...
    • Citrus e le Donne dell'Ortofrutta insieme "per il bene" della ricerca  Myfruit.it

      Read more...
    • Voglia d'estate, nettarine cilene nei reparti ortofrutta  Italiafruit News

      Read more...

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca