Categorie

    Mercoledì, 04 Luglio 2018 07:39

    Il calo demografico farà rallentare la domanda di cibo

    Produzione agricola globale è in crescita costante con un livello record nel 2017 per alcuni cereali, tipi di carne, latticini e pesce, ma il calo demografico farà calare la domanda globale di cibo.

    Questo emerge dal Rapporto annuale congiunto dell'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (Ocse) e dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (Fao) da cui in sostanza emerge che un rallentamento della crescita demografica farà calare la domanda globale di cibo. E che ''per affrontare le sfide della sicurezza alimentare globale - sottolinea il Rapporto congiunto presentato a Parigi - occorrono condizioni di commercio agricolo favorevoli''.

    Nel dettaglio, le prospettive agricole Ocse-Fao 2018-2027 prevedono un indebolimento della crescita della domanda globale di prodotti agricoli e alimentari, mentre stimano continui miglioramenti della produttività nel settore. ''I prezzi delle principali materie prime agricole dovrebbero di conseguenza- si legge in una nota- rimanere bassi per il prossimo decennio''.

    Lo studio rileva inoltre che la produzione agricola e ittica mondiale crescerà di circa il 20% nel prossimo decennio, ma con notevoli variazioni tra le aree. Si prevede una forte crescita nelle regioni in via di sviluppo con una crescita demografica più rapida, tra cui l'Africa subsahariana, l'Asia meridionale e orientale, il Medio Oriente e il Nord Africa. Al contrario, la crescita della produzione dovrebbe essere molto più bassa nei paesi sviluppati, specialmente nell'Europa occidentale.

    Il rapporto Ocse-Fao prevede che l'indebolimento della domanda globale persisterà nel prossimo decennio, rallentata dalla diminuzione della crescita demografica, da livelli bassi di consumo pro capite per gli alimenti di base e dal rallentamento della crescita della domanda per i prodotti a base di carne. Il calo della domanda per i prodotti a base di carne frenerà la domanda di cereali e farina proteica utilizzata nei mangimi.

     

    Fonte: Ansa

    Sfoglia la rivista

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca