Lunedì, 14 Gennaio 2019 15:31

    Come potare vite affetta da Mal dell’Esca

    Le piante infette che presentano i sintomi del Mal dell’Esca devono essere potate separatamente dalle altre o estirpate, al fine di limitare l’ulteriore diffusione della malattia.

    In alternativa si consigli di asportare la parte del tronco invasa dal fungo e allevare dal legno sano un nuovo germoglio, previa disinfezione con mastici cicatrizzanti della superficie di taglio.

    Il Mal dell’esca è una malattia della vite causata da un complesso di funghi che, colonizzando i vasi linfatici e il legno, impediscono il rifornimento di acqua e sali minerali dalle radici e portano a morte la pianta, attraverso un decorso che può essere cronico o apoplettico.

    Per prevenire l’ingresso di questi funghi, dopo la potatura e prima della “fase del pianto” risulta utile intervenire con prodotti microbiologici contenenti ceppi naturali di funghi antagonisti (Tricoderma asperellum e Tricoderma gamsii), al fine di migliorare l’efficacia del prodotto si consiglia di diluirlo in poca acqua, 24-36 ore prima del trattamento in modo da favorire la germinazione delle spore fungine ed ottenere una più pronta colonizzazione delle superfici dei tralci.

    Si consiglia, inoltre di dirigere gli ugelli quanto più possibile sui tagli di potatura e impiegare un volume di miscela non inferiore a 400 l/ha effettuando un solo intervento. Inoltre è consigliabile porre attenzione a non propagare le infezioni tramite gli attrezzi di taglio.

     

    Fonte: ALSIA BASILICATA

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • Crisi del settore vitivinicolo: audizione di Aspal in Commissione agricoltura in Regione  LatinaTodayIl delicato tema della crisi del settore vitivinicolo al centro dell'audizione di Aspal in Commissione Agricoltura della Regione Lazio che si è tenuta lo scorso 20 ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, Gentili: «Parco della Maremma laboratorio di innovazione con la gestione dei terreni regionali  IlGiunco.netGROSSETO - “La proposta di dare un ruolo più rilevante al Parco della Maremma in ambito agricolo attraverso la gestione diretta di terreni di proprietà reg.

      Leggi l'articolo
    • Caldo, allarme agricoltura, al via l'irrigazione di soccorso  StampToscanaFirenze – Grande caldo, emergenza. Una diade ormai inevitabile nel nostro Paese, dove, nonostante i ripetuti allrmi di citati, cittadini e associazioni, il problema ...

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Ortofrutta in crisi, accordo in Basilicata con Spesì  Italiafruit NewsPresso lo stabilimento della catena dei Supermercati Spesì di Policoro, è stato chiuso il primo accordo di filiera tra Coldiretti Basilicata e Spesì per il settore ...

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta in Gdo, è allarme rosso  Italiafruit NewsUn maggio sulla scia del deludente aprile per il reparto ortofrutta della Gdo. Il reparto perde a valore (-3%), anche se guadagna qualcosa a volume (+1%).

      Leggi l'articolo
    • Piu' coerenza sul fronte del marketing in ortofrutta  Freshplaza.itIl marketing ortofrutticolo deve fare un passo in avanti. Anzi, meglio due per recuperare il tempo perduto. Ma occorre uscire dall'equivoco, perché sembra che ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca