Categorie

    Venerdì, 26 Aprile 2019 07:51

    Argentina: stagione dell’export si chiuderà con volumi molto bassi

    La stagione delle esportazioni di uva argentina si chiuderà con un volume stimato di circa 4 milioni di chili, il più basso degli ultimi 12 anni e inferiore del 18% rispetto ai 4,9 milioni di chili della scorsa stagione.

    Questo calo è in parte dovuto alla mancanza di competitività del settore, causata da elevati costi interni, di trasporto merci, energia ed esportazioni, oltre a una forte pressione fiscale. Anche se il tasso di cambio è più alto, i produttori sono stati colpiti dall'applicazione delle ritenute e dall'eliminazione degli sconti.

    La burocrazia argentina e il costo del lavoro molto alto hanno dato il colpo di grazia al comparto: basti pensare che è più oneroso inviare un camion con merci da San Juan al porto di Buenos Aires che spedire lo stesso carico da quel porto in Europa.

    I circa 4 milioni di chili di uva, sono lontani dai 50-70 milioni raggiunti quando il settore era in piena espansione.

    Le principali destinazioni per l'uva di San Juan in questa stagione sono state la Russia, l'Europa settentrionale e il Brasile, ma la forte concorrenza di Paesi come il Cile e il Perù e ultimamente anche l’india, sta spostando gli equilibri di mercato.

     

    © uvadatavola.com

    Sfoglia la rivista

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca