Giovedì, 09 Maggio 2019 07:34

    Residui di agrofarmaci negli alimenti: interpretazione dei risultati e programmi di monitoraggio

    Il monitoraggio dei residui è un’attività importante in quanto ha consentito di identificare e risolvere problematiche all’interno della filiera accrescendo così la fiducia nella filiera stessa.

    Tuttavia, il ritrovamento occasionale di residui superiori agli LMR può, soprattutto se interpretato in modo non corretto, destare preoccupazione nei consumatori.

    Bisogna tenere presente che gli LMR rappresentano uno standard per la commercializzazione e la loro principale funzione è quella di facilitare gli scambi commerciali tra i Paesi. Devono essere garanzia di sicurezza, ma non sono limiti tossicologici, in quanto il superamento di un LMR raramente comporta un rischio per la salute.

    • la causa più frequente di superamento degli LMR è dovuta alla mancata armonizzazione dei valori relativi ai prodotti importati. L’impiego di un prodotto in maniera non appropriata o su una coltura non autorizzata si verifica raramente e vengono messe in atto misure per prevenire o ridurre al minimo il ripetersi di queste circostanze;
    • il superamento di un LMR non riguarda sempre lo stesso agrofarmaco sulla stessa coltura ed è improbabile che si verifichi un’esposizione ripetuta dei consumatori per un periodo prolungato;
    • il superamento di un LMR raramente comporta un rischio per la salute;
    • in caso di superamento ricorrente di un LMR, l’agrofarmaco può essere revocato, le modalità di impiego modificate o l’LMR adattato (se non viene compromessa la sicurezza per i consumatori).

    Programmi di monitoraggio

    L’Italia, a fronte di un elevato numero di controlli, risulta tra i Paesi UE con la più bassa percentuale di campioni irregolari.

    Normalmente i controlli dei livelli di residui non sono completamente casuali, ma in parte focalizzati su Paesi o colture che hanno avuto problemi in precedenza. Alcuni generi di prima necessità come il grano, le patate e il latte vengono controllati regolarmente, mentre altre derrate sono prese in considerazione, in base alla frequenza dei consumi. I programmi verificano anche il rispetto degli LMR e forniscono dati utilizzati nella valutazione dell’esposizione del consumatori (ai fini della valutazione del rischio).

    Prendendo in considerazione, ad esempio, i dati di monitoraggio del Regno Unito relativi al 2009, su 49 casi di superamento degli LMR, in 42 casi non è stata superata la Dose Acuta di Riferimento e in 5 casi non è stato identificato un rischio per il consumatore, a causa della riduzione dei residui dovuta a sbucciatura o cottura o per la natura altamente prudenziale della valutazione del rischio. Dei 2 casi rimanenti, riguardanti le pere, l’eventuale rischio (di aumentata salivazione) è stato ritenuto di scarsa rilevanza e transitorio, quindi senza conseguenze per i consumatori.

     

    Fonte: Pubblicazione Syngenta - "Sicurezza, disponibilità e qualità degli alimenti"

     

     

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • Agricoltura, export e valore produzione i punti deboli  Quotidiano di SiciliaPALERMO – Oltre il 10% delle imprese agricole attive nel 2018 è siciliano: sono, infatti, 79.570 le unità iscritte nel registro delle imprese, il 10,7% delle 741.349 ...

      Leggi l'articolo
    • Acqua e agricoltura nel Mediterraneo oltre il cambiamento climatico con FIT4REUSE  UniboMagazineIl settore responsabile del maggior consumo di acqua nei paesi del Mediterraneo è quello agricolo. La disponibilità di risorse idriche della regione è però ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, dal Psr pagamenti per oltre 6 milioni  Corriere della CalabriaCATANZARO «È stato elaborato il kit decreto n.74, frutto di una istruttoria automatizzata, grazie al quale saranno erogati 6.244.442 euro, relativamente alle ...

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Genuino.Zero, l'e-commerce di ortofrutta e freschi alla conquista di Firenze  Fruitbook MagazineGenuino.Zero è una startup innovativa che offre un servizio di e-commerce di frutta e verdura e altri prodotti freschi a Firenze, nata con l'obiettivo di creare una ...

      Leggi l'articolo
    • Danni da eventi atmosferici, sì a misure eccezionali a sostegno di apicoltura e ortofrutta  gonewsFavorire il rilancio dei comparti agricoli colpiti dalle recenti avversità atmosferiche, in particolar modo quelli che producono pomodori e ciliegie e il s.

      Leggi l'articolo
    • I Nas sequestrano due tonnellate di ortofrutta  Italiafruit NewsI carabinieri del Nas di Catanzaro hanno effettuato un controllo coordinato con i colleghi dell'Arma Territoriale, personale dell'Ispettorato Centrale della Tutela ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca