Giovedì, 09 Maggio 2019 07:34

    Residui di agrofarmaci negli alimenti: interpretazione dei risultati e programmi di monitoraggio

    Il monitoraggio dei residui è un’attività importante in quanto ha consentito di identificare e risolvere problematiche all’interno della filiera accrescendo così la fiducia nella filiera stessa.

    Tuttavia, il ritrovamento occasionale di residui superiori agli LMR può, soprattutto se interpretato in modo non corretto, destare preoccupazione nei consumatori.

    Bisogna tenere presente che gli LMR rappresentano uno standard per la commercializzazione e la loro principale funzione è quella di facilitare gli scambi commerciali tra i Paesi. Devono essere garanzia di sicurezza, ma non sono limiti tossicologici, in quanto il superamento di un LMR raramente comporta un rischio per la salute.

    • la causa più frequente di superamento degli LMR è dovuta alla mancata armonizzazione dei valori relativi ai prodotti importati. L’impiego di un prodotto in maniera non appropriata o su una coltura non autorizzata si verifica raramente e vengono messe in atto misure per prevenire o ridurre al minimo il ripetersi di queste circostanze;
    • il superamento di un LMR non riguarda sempre lo stesso agrofarmaco sulla stessa coltura ed è improbabile che si verifichi un’esposizione ripetuta dei consumatori per un periodo prolungato;
    • il superamento di un LMR raramente comporta un rischio per la salute;
    • in caso di superamento ricorrente di un LMR, l’agrofarmaco può essere revocato, le modalità di impiego modificate o l’LMR adattato (se non viene compromessa la sicurezza per i consumatori).

    Programmi di monitoraggio

    L’Italia, a fronte di un elevato numero di controlli, risulta tra i Paesi UE con la più bassa percentuale di campioni irregolari.

    Normalmente i controlli dei livelli di residui non sono completamente casuali, ma in parte focalizzati su Paesi o colture che hanno avuto problemi in precedenza. Alcuni generi di prima necessità come il grano, le patate e il latte vengono controllati regolarmente, mentre altre derrate sono prese in considerazione, in base alla frequenza dei consumi. I programmi verificano anche il rispetto degli LMR e forniscono dati utilizzati nella valutazione dell’esposizione del consumatori (ai fini della valutazione del rischio).

    Prendendo in considerazione, ad esempio, i dati di monitoraggio del Regno Unito relativi al 2009, su 49 casi di superamento degli LMR, in 42 casi non è stata superata la Dose Acuta di Riferimento e in 5 casi non è stato identificato un rischio per il consumatore, a causa della riduzione dei residui dovuta a sbucciatura o cottura o per la natura altamente prudenziale della valutazione del rischio. Dei 2 casi rimanenti, riguardanti le pere, l’eventuale rischio (di aumentata salivazione) è stato ritenuto di scarsa rilevanza e transitorio, quindi senza conseguenze per i consumatori.

     

    Fonte: Pubblicazione Syngenta - "Sicurezza, disponibilità e qualità degli alimenti"

     

     

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • Biodiversità in agricoltura. La Corte dei conti europea esamina il contributo dell'UE  Agricultura.itLa Corte dei conti europea sta conducendo un audit per valutare se la politica agricola dell'UE contribuisca a mantenere e a rafforzare la biodiversità.

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: in Veneto intesa tra istituzioni contro il caporalato  La SiciliaVenezia, 21 mag. (AdnKronos) - “Vogliamo attivare tutte le antenne e gli strumenti per difendere qualità, competitività e sviluppo di un settore che conta 65 mila ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura Verticale: l’innovazione che salverà questo mondo e il prossimo  Meteo WebTanti gli aspetti positivi dell'agricoltura verticale che emergono da "Future Farming", la ricerca di Porsche Consulting sul futuro dell'industria agricola.

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Il maltempo mette in ginocchio l'ortofrutta  Ravennawebtv.itIl maltempo di maggio ha messo in ginocchio l'ortofrutta italiana e in particolare le coltivazioni dell'Emilia-Romagna. L'allarme arriva da Apo Conerpo, la più ...

      Leggi l'articolo
    • Ubriaca al volante finisce contro un banco di ortofrutta: multa di 1000 euro  Il Caffè.tvCisterna, patente ritirata - Nel pomeriggio di ieri, personale della Polizia Locale di Cisterna di Latina è intervenuto in Via Eschido, al confine con il Comune di[…]

      Leggi l'articolo
    • L'ortofrutta in Penny Market? “Trend in crescita, private label al centro”  Fruitbook MagazineL'ortofrutta ha un ruolo centrale in Penny Market: l'incidenza sul fatturato arriva fino al 20%, rivela Marcus Pratsch, direttore acquisti della catena.

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca