Venerdì, 17 Maggio 2019 10:03

    Vento: calamità per danni alle strutture, lunedì il sopralluogo per il comune di Adelfia

    Biagio Cistulli, assessore alle politiche sociali del comune di Adelfia (Ba), spiega in che modo funziona l'iter per il riconoscimento dello stato di calamità naturale.

    I seguenti comuni del Sud Est BareseRutiglianoCasamassimaMola di BariNoicattaro Adelfia hanno richiesto lo stato di calamità all'Assessorato alle Politiche agricole della Regione Puglia in riferimento al forte vento sciroccale che ha investito per tre giorni la Puglia, a partire da pasquetta.

    “Al momento ci è stato comunicato che lunedì ci sarà il sopralluogo da parte degli ispettori della Regione -spiega l’assessore-, quindi stiamo raccogliendo le segnalazioni dei produttori che hanno subito dei danni. Per ora il produttore deve segnalare dove è localizzata la sua proprietà e quali sono i danni riscontrati in seguito alle raffiche di vento, superiori ai 100 chilometri orari che hanno investito il nostro territorio nei giorni 22, 23 e 24 aprile 2019".

    Solo se dovesse essere stata riconosciuta la provvidenza sarà avviata la procedura per la richiesta dei danni

     

    Dove è possibile effettuare la segnalazione?
    "Presso l’ufficio agricoltura del comune a cui afferisce il terreno di proprietà".

    Può spiegarci quindi l’iter?
    "Il sopralluogo non viene effettuato per ogni impianto che ha subito dei danni. Serve a mostrare agli ispettori dei “campioni”, affinché si facciano un’idea della situazione generale e possano rendersi conto dell’entità del problema. Sono gli ispettori che danno il via libera per poter accedere al rimborso per calamità naturale. Quindi solo se lo stato di calamità dovesse essere riconosciuto gli agricoltori saranno chiamati a presentare la documentazione necessaria".

    Il sopralluogo è quindi necessario per capire se il comune può effettivamente richiedere lo stato di calamità?
    "Esatto, per ora il compito dell’ufficio è capire dove poter effettuare il sopralluogo".

    Quale documentazione dovrà presentare il produttore per accedere all'eventuale rimborso?
    "Solo in una fase successiva, ovvero solo se dovesse essere stata riconosciuta la provvidenza saranno avviate le procedure per la richiesta dei danni. Per accedervi ci sarà bisogno di effettuare la richiesta al comune, fornire una documentazione fotografica ma non solo. Perché, in questo caso, trattandosi di teli e reti, se sono già stati portati via dall’appezzamento c’è bisogno di dimostrare che sono stati smaltiti seguendo le vie ufficiali. Il produttore quindi dovrà presentare il formulario per lo smaltimento del materiale danneggiato. Tutto questo però, lo ripeto, avverà eventualmente, in un secondo momento, per ora siamo nella fase del monitoraggio".

     

    Autore: Teresa Manuzzi

    © uvadatavola.com

     

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • La nutraceutica futuro asset della crescita in agricoltura  Italia OggiLa nutraceutica per far crescere l'agricoltura. Le potenzialità dei prodotti e delle molecole di origine naturale sono stati gli argomenti...

      Leggi l'articolo
    • Comunicato n.984 - AGRICOLTURA: VENERDÌ 21 AD AGRIPOLIS GLI “STATI GENERALI” DELLO SVILUPPO RURALE – ASSESSORE PAN, “DALLA CONSULTAZIONE ONLINE LE PRIORITÀ REGIONALI VERSO IL 2030”  Regione Venetoelenco comunicati. AGRICOLTURA: VENERDÌ 21 AD AGRIPOLIS GLI “STATI GENERALI” DELLO SVILUPPO RURALE –[…]

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: Ue, regioni Italia verso aumento gruppi operativi - Innovazione  Agenzia ANSABRUXELLES - Il numero di gruppi operativi locali per l'innovazione in agricoltura attivi oggi in Italia, circa 200, "potrebbe aumentare in modo esponenziale" nei ...

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Aldi, 59 store in Italia. “L'ortofrutta? Registra i maggiori volumi di vendita”  Fruitbook Magazine59 punti vendita in Italia e un "nuovo modo di fare la spesa". ALDI ha obiettivi ambiziosi nel nostro Paese; l'ortofrutta, rivela l'azienda, è centrale.

      Leggi l'articolo
    • L'Uzbekistan cresce e con esso anche le aziende dell'ortofrutta  Freshplaza.itBuona partecipazione e tante possibilità di affari alla fiera AgroTech di Tashkent, in Uzbekistan, che si è tenuta la scorsa settimana dal 12 al 14 giugno 2019.

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta, il “modello” Emilia-Romagna: l’innovazione passa dall’aggregazione  La RepubblicaOrganizzarsi, aggregarsi, riunirsi in gruppi cooperativi o creare alleanze di filiera per affrontare più forti il mercato dell'ortofrutta, usando la leva dell'innovazione, ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca