Venerdì, 31 Maggio 2019 14:23

    Algeria: l'uva da tavola sta scomparendo dalle aree costiere

    Grandi aree dedicate alla produzione di uva da tavola posizionate per 130 km lungo la costa della Wilaya, nell’Algeria settentrionale, sono scomparse quasi del tutto.

    Alcune superfici viticole estese tra Ténès e Decheria per 60 km, a causa di quello che è stato definito il “massacro del cemento”, oggi sono diventate campi di grano o aree incolte. Altri vigneti sono stati espiantati e poi reimpiantati tramite l’utilizzo di fondi stanziati per l’occasione, ma non hanno mai ripreso la loro attività produttiva.

    Tuttavia, considerando l'area complessiva vocata a questa coltura e la presenza di vasti vigneti che ancora si estendono a perdita d'occhio nel Paese nordafricano, è difficile che lo Stato algerino affronti urgentemente questo problema.

    Ciononostante, un intervento pubblico potrebbe contribuire alla rinascita di queste zone, parallelamente ad un programma di sviluppo che dovrebbe essere avviato per la pesca, ovvero le due più importanti fonti di reddito su cui si basa l'economia locale di questi areali.

     

    Autore: La Redazione

    © uvadatavola.com

    Sfoglia l'anteprima

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca