Categorie

    Martedì, 15 Ottobre 2019 07:32

    Le nuove varietà e la tecnologia sono il made in Italy di domani

    Insieme a esperti e imprenditori del settore agricolo è stato presentato a Bari, nel corso di Agrilevante, il progetto dedicato all’agritech “4Agrinnovation”, ideato e voluto dallo Studio Legale Trevisan&Cuonzo, specializzato in proprietà intellettuale.

    "Il settore dell’agritech– spiega Gabriele Cuonzo co-fondatore dello Studio – sarà fondamentale nei prossimi anni per lo sviluppo dell’economia italiana e avrà al centro la proprietà intellettuale sia intesa come agricoltura di precisione che come innovazione varietale. Con 4Agrinnovation forniamo una consulenza ad amplio raggio anche attraverso la collaborazione con altre professionalità”.

    La valutazione di base condivisa anche dal mondo delle imprese rappresentate da Michele Andriani, Presidente Andriani SpA, Giandomenico Consalvo, Presidente Civi-Italia, Carlo Fideghelli, già Direttore CRA Frutticoltura Roma, evidenzia che l’agricoltura 4.0 è una straordinaria risorsa per lo sviluppo del paese, i dati ISTAT del sul settore evidenziano sul 2018 in rapporto all’anno precedente, un + 2,8% con un aumento del reddito del + 3,6%.

    Immettendo tecnologia nel mondo dell’agricoltura – prosegue Cuonzo – e proteggendola con la proprietà intellettuale, si possono ottenere importanti crescite di fatturato. Ciò è evidenziato da molti case history che abbiamo seguito anche qui in Puglia. L’aumento della redditività è benessere per l’azienda, ma è anche, ci tengo a sottolinearlo, un elemento che cambia le relazioni industriali attraverso l’impiego di professionalità altamente specializzate e giustamente remunerate.”

    Le considerazioni di base dell’incontro e il battesimo di 4Agrinnovation, son riconoscere un ruolo essenziale del “settore primario” e, al tempo stesso, rendere l’ambito più consapevole delle potenzialità e della necessità di cambiare approccio sul valore dell’innovazione di questo segmento economico.

    Nuove tecniche colturali, il breeding varietale con la costituzione di nuove varietà vegetali e la precision farming posso esser un’evoluzione del made in Italy, ma ci deve esser convergenza di interessi di enti e imprese come, ad esempio, accaduto negli USA, Spagna e Australia con brand come Kamut, Pinklady e Fragole Kandonga.

    Hanno partecipato all’evento gli avvocati Luca Trevisan, Gabriele Cuonzo e Vincenzo Acquafredda, Trevisan&Cuonzo, Michele Andriani, Presidente Andriani SpA, Giandomenico Consalvo, Presidente Civi-Italia, Carlo Fideghelli, già Direttore CRA Frutticoltura Roma, Luigi Trotta, Dirigente Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari della Regione Puglia, Filippo De Nicolo, Banca Generali, Alessandro Luglio, Warrant Hub e l’Onorevole Gianpaolo Cassese, Commissione Agricoltura Camera dei Deputati.


    Fonte: Comunicato stampa – Carolina Mailander Comunicazione

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • Il rischio truffe sui fondi agricoli Ue  Avvenire

      Leggi l'articolo
    • Una rete di aziende per raccogliere la sfida dell'agricoltura sociale  Tuscia Web

      Leggi l'articolo
    • Agrifood Next, l'agricoltura del futuro a Expo 2020 - Speciali  Agenzia ANSA

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Chiude lo storico ortrofrutta di via Uccellis, il punto vendita da Piero avrà una sola sede  Udine Today

      Leggi l'articolo
    • Mafia dell'ortofrutta – Finalmente iniziato, a Napoli, processo d'appello bis ai fratelli Sfraga  Tp24

      Leggi l'articolo
    • Giovane trader ortofrutta  Freshplaza.it

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca