Mercoledì, 11 Luglio 2018 15:34

    India: vecchie e nuove sfide per la viticoltura da tavola

    Don Limón, azienda con sede in Germania, affronta con i suoi progetti alcuni problemi che i viticoltori indiani sono chiamati a gestire.

    Negli ultimi quattro anni l'azienda ha lavorato in partnership con il governo tedesco nell'ambito di un programma chiamato develoPPP per aiutare piccoli produttori indiani nel Maharashtra, un distretto chiave che sorge all'interno della cintura viticola del paese.

    L'anno scorso è stato realizzato un primo progetto, incentrato sul sostenere i produttori di uva nel raggiungere gli standard richiesti dal mercato Europeo. Don Limón si occupa in prima persona  della commercializzazione delle uve prodotte dalle aziende indiane coinvolte nel progetto sui mercati dell'UE.

    "Siamo nelle primissime fasi della pianificazione di altri progetti in India. Saranno anche nel settore dell'uva, ma in relazione ad alla gestione di altre problematiche come la gestione dell' acqua per irrigare o la creazione ed il miglioramento di linee di confezionamento", ha dichiarato Debjit Ghosh, rappresentante di Don Limón, a Fresh Fruit Portal.

    Residui e certificazioni
    "L'ultimo progetto si è concentrato principalmente sul miglioramento degli standard delle uve indiane per il mercato europeo. Il prodotto aveva diverse mancanze in termini di certificazioni, residui e controllo dei pesticidi. Era questo il nostro obiettivo principale. Abbiamo lavorato insieme per rendere sostenibile la coltura, in modo tale che al termine del progetto, l'agricoltore ha acquisito competenze da poter rimettere in pratica in futro".

    Nuove sfide: la gestione delle acque per l'irrigazione
    "Abbiamo bisogno di lavorare insieme in modo che gli agricoltori possano diventare più sicuri e così possano capire da soli quali sono i cambiamenti necessari per migliorare", ha detto, aggiungendo che in Maharashtra una delle sfide più ardue è rappresentata dalla carenza di acqua.

    "I monsoni sono giunti in ritardo e questo ha causato molte criticità. Abbiamo bisogno di capire come conservare l'acqua per usarla in seguito per l'irrigazione. Questo è il genere di problemi a cui stiamo cercando di trovare soluzione attraverso i nostri progetti di sviluppo".

    Il marketing
    Ghosh ha anche notato che una delle maggiori sfide del marketing delle uve indiane in Europa è costituito dal calibro troppo piccolo rispetto alla concorrenza sudafricana e cilena. Tuttavia, la percezione della qualità dei frutti di origine indiana è significativamente migliorata in Europa negli ultimi anni.

    "Vedo un enorme cambiamento nella mentalità, e penso che Don Limón abbia avuto un ruolo enorme in questo, soprattutto con i suoi progetti di sviluppo e fornendo uno dei più grandi rivenditori in Germania", ha affermato.

    Progetti futri
    In futuro, ha detto che Don Limón vorrebbe sviluppare progetti per altri settori florovivaistici in India, come melograni e manghi, e sta anche cercando di lavorare con gli agricoltori in Africa.

     

    Traduzione e adattamento dei testi a cura di uvadatavola.com. Tutti i diritti riservati.

    Sfoglia le riviste

    News Agricoltura

    • Agricoltura: dossier Stop pesticidi, 34% campioni regolari con uno o più residui  AdnkronosPubblicato il: 18/02/2019 13:55. I campioni fuorilegge non superano l'1,3% del totale ma c'è un 34% di campioni regolari che presenta uno o più residui di ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: cresce il mercato bio europeo, 37 mld di euro nel 2017  AdnkronosPubblicato il: 18/02/2019 13:51. Il mercato biologico in Europa continua a crescere. Nel 2017, è aumentato di quasi l'11% e ha raggiunto i 37,3 miliardi di euro ...

      Leggi l'articolo
    • La passione di Manzoni e Garibaldi: «Uniti dall’hobby dell’agricoltura»  Corriere della SeraDiversi studi testimoniano che lo scrittore era un coltivatore di vigne mentre l'«eroe dei due mondi» era un esperto di semina nei suoi terreni a...

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • L'attrattività del reparto ortofrutta e il brainmarketing  Italiafruit NewsNonostante un carosello di forme e colori, i reparti ortofrutta dei supermercati restano i meno attrattivi per i consumatori. Agroter ha studiato - anche attraverso il ...

      Leggi l'articolo
    • Coldiretti e la criminalità in tavola: c'è pure l'ortofrutta  Italiafruit NewsDalla mozzarella sbiancata con la soda al pesce vecchio rinfrescato con un “lifting” al cafados, dalla carne dei macelli clandestini di animali rubati al pane cotto ...

      Leggi l'articolo
    • Tir carico di ortofrutta avvolto dalle fiamme, paura sulla provinciale  LeccePrimaMONTERONI DI LECCE – Il fuoco ha divorato tutto. Cabina, cassone, cassette di legno colme di ortaggi e frutta. L'incendio è stato di tali dimensioni, da tenere ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca