Giovedì, 12 Luglio 2018 07:30

    Bacini pieni, estate senza rischio siccità

    Ci dobbiamo aspettare un'estate con meno emergenze rispetto a quella del 2017, che è durata 9 mesi.

    "Gli acquiferi si sono riempiti, perché fortunatamente abbiamo avuto tante piogge. Abbiamo una dotazione idrica che ci permette di affrontare questa estate con maggiore tranquillità". Lo ha detto oggi Erasmo D'Angelis, segretario dell'Autorità di bacino dell'Appennino centrale (l'organismo pubblico che coordina la gestione del sistema idrico), a margine di una riunione a Roma dell'Osservatorio idrografico dell'Italia centrale.

    "Il punto debole è che tante emergenze idriche sono crisi di infrastrutture - ha aggiunto D'Angelis -. Tutta l'Italia centrale ha infrastrutture vetuste. Oltre la metà hanno più di 50 anni, alcune hanno superato gli 80. L'Italia centrale perde in media il 47% dell'acqua immessa, contro una media nazionale intorno al 41%, che è già la più alta d'Europa. Si tratta di un tema urgente da affrontare, un lavoro molto costoso e a lunga scadenza".

    L'Autorità di bacino dell'Appennino centrale ha programmato interventi per 650 milioni di euro, in fase di progettazione e da realizzare nel giro di diversi anni. L'intervento maggiore (300 milioni di euro) riguarda in Lazio il raddoppio dell'acquedotto del Peschiera, che rifornisce la Capitale. Poi ci sono la modernizzazione dell'acquedotto Marcio, sempre in Lazio (150 milioni); in Abruzzo le condotte del Gran Sasso (53), di Cerchio-Aielli-Celano (19 milioni) e dell'area Marsicana (7); nelle Marche la diga delle Grazie (5) e il rifacimento delle condutture di Ascoli Piceno; in Umbria l'adduzione Trasimeno-diga di Chiasco (15).

    "Nelle aree colpite dal terremoto ci sono zone come l'Ascolano dove le tubazioni sono letteralmente frantumate -, ha spiega D'Angelis -. Siamo in emergenza, ce ne stiamo occupando con il Commissario per la ricostruzione".

     

    Fonte: Ansa

    Sfoglia le riviste

    News Agricoltura

    • Agricoltura: dossier Stop pesticidi, 34% campioni regolari con uno o più residui  AdnkronosPubblicato il: 18/02/2019 13:55. I campioni fuorilegge non superano l'1,3% del totale ma c'è un 34% di campioni regolari che presenta uno o più residui di ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: cresce il mercato bio europeo, 37 mld di euro nel 2017  AdnkronosPubblicato il: 18/02/2019 13:51. Il mercato biologico in Europa continua a crescere. Nel 2017, è aumentato di quasi l'11% e ha raggiunto i 37,3 miliardi di euro ...

      Leggi l'articolo
    • La passione di Manzoni e Garibaldi: «Uniti dall’hobby dell’agricoltura»  Corriere della SeraDiversi studi testimoniano che lo scrittore era un coltivatore di vigne mentre l'«eroe dei due mondi» era un esperto di semina nei suoi terreni a...

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • L'attrattività del reparto ortofrutta e il brainmarketing  Italiafruit NewsNonostante un carosello di forme e colori, i reparti ortofrutta dei supermercati restano i meno attrattivi per i consumatori. Agroter ha studiato - anche attraverso il ...

      Leggi l'articolo
    • Coldiretti e la criminalità in tavola: c'è pure l'ortofrutta  Italiafruit NewsDalla mozzarella sbiancata con la soda al pesce vecchio rinfrescato con un “lifting” al cafados, dalla carne dei macelli clandestini di animali rubati al pane cotto ...

      Leggi l'articolo
    • Tir carico di ortofrutta avvolto dalle fiamme, paura sulla provinciale  LeccePrimaMONTERONI DI LECCE – Il fuoco ha divorato tutto. Cabina, cassone, cassette di legno colme di ortaggi e frutta. L'incendio è stato di tali dimensioni, da tenere ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca