Lunedì, 26 Novembre 2018 17:00

    Premio Bella Vigna 2018, innovare conviene. Ecco tutti i vincitori!

    La 3^ edizione del Premio Bella Vigna, tenutasi il 22 novembre a Monopoli (Ba), ha premiato le migliori aziende che hanno puntato su innovazione, sostenibilità e territorio.

    A conquistare il consenso dei giudici, e quindi ad aggiudicarsi il 1° Premio della terza edizione del Premio Bella Vigna, è stata l’azienda Fruitsland di Angelo Di Palma. I quattro giurati, senza alcun dubbio e all'unanimità hanno premiato le pratiche tecnologicamente innovative e rispettose dell’ambiente adottate nel vigneto situato nel tarantino, e il coraggio nella scelta di produrre una nuova varietà attualmente unica in Puglia, la Carlita. Sul palco il giovanissimo Angelo Di Palma nel ritirare il premio ha ringraziato suo padre e suo fratello "perché sono due visionari".

    Il 2° Premio è stato assegnato all’azienda Saracino Angela, che ha colpito i giudici per le ottime pratiche sostenibili adottate nel produrre la varietà Timco, in particolare per l’utilizzo di un nebulizzatore elettrostatico che consente una distribuzione uniforme dei prodotti fitosanitari ed un minore effetto deriva, contribuendo così a ridurre l'impatto ambientale e favorendo un sensibile risparmio di tempo e denaro.

    Il 3° Premio lo ha portato a casa un emozionatissimo Didio Francesco, titolare dell’omonima azienda, che ha impressionato i giudici per l’impegno, la dedizione, la passione e l’estrema cura ed ordine con cui è stato condotto il vigneto candidato, della varietà Italia.

    Il "Premio Innovazione” è stato attribuito all'azienda agricola Falciglia Salvatore per la varietà Magenta, uva molto difficile da coltivare e per cui il produttore ha messo in atto numerose tecniche innovative, volte a ridurre l’eccessivo vigore vegetativo.

    Infine, ma non per ultimo, le tecniche irrigue e la gestione del suolo adottate dall'azienda Gasparro Anna, per la produzione della varietà Luisa, hanno convinto i giurati ad assegnarle il "Premio Sostenibilità".

    Nel corso della serata di premiazione alla quale erano presenti più di 300 invitati tra produttori, commercianti e tecnici di campo, tutti afferenti al comparto uva da tavola, è stato possibile ascoltare gli interventi di Giovanni Raniolo, presidente del Consorzio di tutela uva da tavola IGP di Mazzarrone, Thomas Drahorad, Presidente NCX Drahorad srl, e Domenico Liturri, Marketing&Sales Manager per Agricoper.

    Raniolo ha posto l'attenzione sui nuovi e vecchi bisogni del mondo produttivo del comparto, mentre Drahorad ha effettuato una panoramica dell'intero settore nazionale (produzione ed export), evidenziando le esigenze dei mercati e dei buyer internazionali. Il Presidente di NCX ha concluso sottolineando a gran voce l’esigenza di creare un catasto nazionale per le uve da tavola così da facilitare il collocamento del prodotto sui mercati e favorire un’attenta programmazione del settore. Domenico Liturri, infine, ha riportato la sua esperienza nella società Agricoper, descrivendo il cambiamento che negli ultimi anni ha investito il settore delle uve da tavola, con la presenza sempre più massiccia di nuovi costitutori (breeders), che di fatto realizzano nuove varietà e apportano valore alla filiera.

    I soci dell'Associazione Bella vigna, soddisfatti ed emozionati, hanno dato a tutti appuntamento per la 4^ edizione del "Premio Bella vigna", con l’auspicio che il concorso riesca ad attivare un circolo virtuoso tra i produttori, stimolandoli di anno in anno a sperimentare in vigneto nuove pratiche tecnologicamente avanzate e rispettose dell'ambiente.

     

    Autore: Teresa Manuzzi

    copyright: uvadatavola.com

    Sfoglia le riviste

    News Agricoltura

    • Agricoltura: dossier Stop pesticidi, 34% campioni regolari con uno o più residui  AdnkronosPubblicato il: 18/02/2019 13:55. I campioni fuorilegge non superano l'1,3% del totale ma c'è un 34% di campioni regolari che presenta uno o più residui di ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura: cresce il mercato bio europeo, 37 mld di euro nel 2017  AdnkronosPubblicato il: 18/02/2019 13:51. Il mercato biologico in Europa continua a crescere. Nel 2017, è aumentato di quasi l'11% e ha raggiunto i 37,3 miliardi di euro ...

      Leggi l'articolo
    • La passione di Manzoni e Garibaldi: «Uniti dall’hobby dell’agricoltura»  Corriere della SeraDiversi studi testimoniano che lo scrittore era un coltivatore di vigne mentre l'«eroe dei due mondi» era un esperto di semina nei suoi terreni a...

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • L'attrattività del reparto ortofrutta e il brainmarketing  Italiafruit NewsNonostante un carosello di forme e colori, i reparti ortofrutta dei supermercati restano i meno attrattivi per i consumatori. Agroter ha studiato - anche attraverso il ...

      Leggi l'articolo
    • Coldiretti e la criminalità in tavola: c'è pure l'ortofrutta  Italiafruit NewsDalla mozzarella sbiancata con la soda al pesce vecchio rinfrescato con un “lifting” al cafados, dalla carne dei macelli clandestini di animali rubati al pane cotto ...

      Leggi l'articolo
    • Tir carico di ortofrutta avvolto dalle fiamme, paura sulla provinciale  LeccePrimaMONTERONI DI LECCE – Il fuoco ha divorato tutto. Cabina, cassone, cassette di legno colme di ortaggi e frutta. L'incendio è stato di tali dimensioni, da tenere ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca