Mercoledì, 19 Dicembre 2018 11:05

    Segnalata per la prima volta in Europa, per la precisione in Campania, la mosca orientale della frutta

    Il pericoloso parassita delle piante è giunto in Europa. Si tratta della mosca orientale della frutta la cui prima segnalazione è avvenuta in Campania.

    Lo rende noto un comunicato della Regione Campania. Si tratta della "prima segnalazione per l'Italia, ma anche per l'Europa, di questo parassita che non ha effetti sulla salute dell'uomo, ma danneggia gravemente le colture ortofrutticole", rileva la Reegione.

    La mosca orientale della frutta (Bactrocera dorsalis), è stata riscontrata in seguito all'attività di monitoraggio preventivo coordinata dall'Ufficio centrale fitosanitario della Regione nell'ambito dell'Unità regionale di coordinamento fitosanitario, che coinvolge il Dipartimento di Agraria dell'Università Federico II, l'Istituto per la Protezione sostenibile delle piante (Ipsp) del Cnr con la sezione di Portici ed il Crea.

    I parassiti, sette maschi adulti, sono stati individuati "in due aziende frutticole miste a Palma Campania (Napoli) e Nocera Inferiore (Salerno) a fronte delle dieci trappole collocate sul territorio regionale". La Regione Campania, si sottolinea, "ha ottemperato agli obblighi di legge notificando immediatamente il caso alla Commissione Europea e agli altri Stati membri attraverso il Ministero delle Politiche Agricole".

    Secondo l'Ufficio centrale fitosanitario della Regione, il parassita potrebbe essere giunto in Campania in seguito all'ingresso di frutti "non regolamentati" infestati provenienti dai Paesi terzi, dove la specie è presente, oppure attraverso frutti per consumo familiare nei bagagli a mano dei passeggeri. Come sottolinea l'Ufficio fitosanitario, "la Bactrocera dorsalis ha la capacità di diffondersi velocemente in tutta la Penisola grazie al suo elevato potenziale biotico (elevata riproduttività, breve ciclo vitale, numero elevato di generazioni per anno, rapida capacità di dispersione) e alla possibilità di sfruttare un'ampia gamma di ospiti".

    La "Mosca orientale della frutta" potrebbe adattarsi ai nostri ambienti caratterizzati da clima tipicamente mediterraneo, anche se le temperature invernali potrebbero essere un fattore limitante alla sua diffusione.

    Questo nuovo parassita, si rileva ancora, "è altamente invasivo perché in grado di attaccare un gran numero di colture da alto reddito di tipo frutticolo ed orticolo ed il suo ritrovamento potrebbe rischiare di compromettere le esportazioni di frutta italiana nei mercati internazionali".

    La Regione Campania ha illustrato il ritrovamento del parassita nel corso della seduta del Comitato fitosanitario del Ministero delle Politiche Agricole svoltasi il 10 dicembre scorso e che ha visto la partecipazione della Commissione Europea in videoconferenza. Dal tavolo è emersa la necessità di approntare in tempi rapidissimi un piano d'azione che preveda una delimitazione delle aree interessate dai due ritrovamenti, il moltiplicarsi in modo esponenziale dei monitoraggi con trappole, la pianificazione di controlli di campo e magazzino e l'introduzione del divieto della movimentazione di frutti infestati da Bactrocera dorsalis.

    Al fine di fronteggiare ed arginare la diffusione del parassita, la Regione Campania organizzerà nei prossimi giorni una riunione con i principali attori del comparto frutticolo ed orticolo (organizzazioni di categoria e produttori, ordini professionali, ecc.), intensificare l'attività di controllo sull'intero territorio regionale ed avviare una capillare campagna di informazione presso gli operatori del settore.

    La presenza di adulti o di frutti attaccati riconducibili alla Bactrocera dorsalis devono essere tempestivamente segnalati al Servizio Fitosanitario Regionale all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

     

    Fonte: Ansa

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • Italia ancora indietro nell'innovazione in agricoltura  Il Sole 24 OREIn Europa, nell'innovazione agricola, la leadership è dei Paesi Bassi, seguiti da Belgio, Germania e Danimarca. Mentre l'Italia si colloca soltanto a metà ...

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura, Fedragri Confcooperative Toscana: "Intesa con Centinaio sulla difesa del Made in Italy"  gonewsAbbiamo trovato ascolto e attenzione” così Ritano Baragli, vicepresidente di Fedagri Confcooperative Toscana e presidente della Cantina Sociale Colli Fior.

      Leggi l'articolo
    • Agricoltura sostenibile: “Italia lontana dall’efficienza”  Meteo WebSi è concluso con un appello al Governo perché la "ricerca scientifica italiana sulle biotecnologie verdi possa esser sperimentata in campo aperto"

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Lidl Italia, fornitore ufficiale di ortofrutta della Nazionale di calcio  Fruitbook MagazineLidl Italia ha rinnovato dopo 4 anni la partnership con la Nazionale italiana di calcio, diventando anche il fornitore ufficiale di frutta e verdura, la stessa che si ...

      Leggi l'articolo
    • Ortofrutta, un 2018 negativo per l'export made in Italy  AgronotizieI dati di Fruitimprese parlano chiaro: crolla la frutta fresca con un calo di 400mila tonnellate nelle quantità commercializzate. Unica nota positiva gli agrumi, ...

      Leggi l'articolo
    • Wefrood, nasce l'app che consente di recensire l'ortofrutta - Terra & Gusto  Agenzia ANSACon l'obiettivo di favorire l'incontro tra chi vende e chi consuma ortofrutta nasce "Wefrood", piattaforma web e app con un sistema di funzionamento che ...

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca