Martedì, 18 Ottobre 2016 10:43

    Arco Jonico: ottima qualità e assenza di problemi per le uve da tavola

    "Circa il 60-70% delle uve prodotte nell'arco jonico sono state già raccolte, in particolare quelle con seme, come l’Italia e la Red Globe".

    A dichiararlo alla redazione di uvadatavola.com è un tecnico dello studio agronomico Agri Office.

    "Per le uve con semi - ha continuato - al momento non c’è scarto o prima e seconda scelta. Per le apirene, invece, sono stati effettuati i primi tagli ma ancora non si sono completate le operazioni di raccolta in quanto anche nella zona jonica si sono verificati problemi causati dalle piogge".

    "Inoltre, abbiamo avuto temperature molto alte che hanno portato ad un aumento notevole del grado zuccherino e quindi molte uve si sono macchiate. Tra queste la Regal seedless che ha raggiunto anche i 15 gradi Brix perché si sono registrati picchi di 45 gradi per alcune settimane consecutive. Alcuni vigneti nel nostro territorio si trovano in zone collinari dove c’è ristagno di aria calda ed assenza di venti dominanti”, ha spiegato.

    Operazioni di raccolta presso un'azienda dell'arco jonico. Foto: Teresa Manuzzi.

    Operazioni di raccolta presso un'azienda dell'arco jonico. Foto: Teresa Manuzzi

    Il tecnico ha descritto poi le conseguenze degli eventi piovosi che hanno colpito anche l’arco jonico, ma con effetti diversi rispetto a nord e sud-est barese: “Per quanto riguarda le piogge, anche nell’arco jonico ci sono stati problemi, ma avendo terreni drenanti, profondi e sabbiosi, non abbiamo avuto umidità persistente come nel barese. C’è però da precisare che su alcune varietà, come per la Crimson seedelss, dove si è costretti ad usare prodotti che inducono la colorazione ma invecchiano l'acino, abbiamo notato un indebolimento della buccia e, di conseguenza, si sono verificati casi di marciumi e attacchi di botrite. Anche su altre uve pigmentate, come le Red Globe coperte con teli per anticipare la maturazione e pronte per la raccolta già da agosto, si sono avuti problemi di collasso della buccia”.

    “Possiamo affermare - ha concluso il tecnico - che il prodotto che oggi troviamo sulle piante è assolutamente sano, senza alcun problema e di qualità ottima”.

     

    Autore: Teresa Manuzzi

    Copyright: uvadatavola.com

    Aichem

    Sfoglia l'anteprima

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca