Mercoledì, 27 Giugno 2018 00:00

    Attacchi di oidio nei vigneti, ecco cosa fare

    Quest'anno nei vigneti di uva da tavola pugliesi si stanno verificando forti attacchi di oidio.

    Il fungo ha trovato condizioni favorevoli allo sviluppo, in quanto i mesi di aprile e maggio sono stati mediamente piovosi, con temperature che si sono aggirate attorno ai 20°-25°C e un' umidità relativa tra il 65 e il 70%.
    Date le ottime capacità adattive a germinare da 6 a 35°C, Erysiphe necator è in grado di svolgere più cicli di infezione. In alcuni vigneti infatti, si è assistito ad un incremento rapido della malattia che ha
    compromesso buona parte della produzione.

    Inoltre, l’aumento del ritmo di crescita degli impianti ha determinato un veloce ombreggiamento e l'estrema rapidità con cui si sono susseguite le diverse fasi fenologiche ha spesso impedito ai produttori di effettuare le necessarie operazioni colturali nei periodi più idonei.

    In particolare, la defogliazione tardiva ha reso difficile la bagnatura dei grappoli con i prodotti fitosanitari perché nascosti dalle foglie. In alcuni casi, quindi, l'oidio ha compromesso interi vigneti. Al momento tecnici e produttori stanno cercando di gestire il patogeno, di cui si riscontra la presenza in molti vigneti del Sud Est Barese.

    Si sottolinea però che le strategie di difesa integrata sono complicate dai capitolati di fornitura, che impongono un numero limitato di residui. Sicuramente è fondamentale aver agito preventivamente con adeguati trattamenti antioidici, ma in caso di sintomi si consiglia l'utilizzo di zolfo ventilato a secco, perché rimane uno dei pochi prodotti che riesce a bloccare la crescita del patogeno.

     

    Autore: Giuseppe Cacucci - Food Agri Service SRL

    Copyright: uvadatavola.com

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • San Marino: l'agricoltura punta sul bio, dai vigneti al verde pubblico  San Marino RtvIl Titano ha scelto la direzione da seguire: convertire tutta l'agricoltura convenzionale in un regime biologico. E' lo scopo del progetto del Governo “San Marino ...

      Leggi l'articolo
    • Giansanti: 'Agricoltura, futuro 4.0'  La ProvinciaCREMONA (15 settembre 2019) - Massimiliano Giansanti è il presidente nazionale di Confagricoltura, la più antica organizzazione degli agricoltori italiani, ...

      Leggi l'articolo
    • n. 3680 del 13-09-2019 - Agricoltura: rafforzare ruolo Regioni nella nuova Pac. Firmato il manifesto di Rennes - Regioni.it  Regioni.it(Regioni.it 3680 - 13/09/2019) No al taglio del budget Ue e a qualsiasi ipotesi di un ritorno alle singole politiche agricole nazionali,[…]

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Zona industriale, a fuoco un capannone di ortofrutta  isnewsL'incendio è avvenuto a Guglionesi in contrada Cucina, immediato l'intervento dei vigili del Fuoco. GUGLIONESI. Questa mattina, intorno alle ore 8.15, ...

      Leggi l'articolo
    • L'azienda cesenate di ortofrutta riceve la visita di sei giornalisti cinesi  CesenaTodayIl programma della visita ha previsto momenti in aula, con una presentazione del Gruppo Apofruit e un focus sulla propria produzione di kiwi.

      Leggi l'articolo
    • Ibrahim Saadeh e' il nuovo presidente e amministratore delegato dell'OP Pempacorer  Freshplaza.itOrtofrutta, un ravennate alla guida di una delle più grandi Organizzazioni di produttori  RavennaTodayIl ravennate Ibrahim Saadeh è il nuovo presidente e AD di Pempacorer  ravennanotizie.itOp Pempacorer, Ibrahim Saadeh è il nuovo[…]

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca