Martedì, 09 Aprile 2019 07:10

    FEM2-Ambiente: identifica e tutela le varietà di uva con l’analisi del DNA

    Anni di selezione naturale e di coltivazione hanno portato alla creazione di un elevato numero di varietà di vite.

    Sebbene spesso le caratteristiche organolettiche differenziano uve diverse, lo stesso non si può dire dei tratti morfologici che non sempre sono in grado di distinguere una cultivar dall’altra.

    Conoscere, identificare ed etichettare correttamente una varietà è un aspetto altamente rilevante per l’innovazione e la tutela del settore dell’uva da tavola.


    Nell’ultimo ventennio la ricerca scientifica nel settore viticolo ha permesso di individuare nuove metodologie per identificare in maniera sempre più accurata le diverse varietà di vite, consentendo il superamento dei limiti annessi al solo riconoscimento morfologico. Oggi attraverso le analisi genetiche è possibile accertare con estrema sicurezza la cultivar di appartenenza.

    L’identificazione è resa possibile grazie alla presenza di alcuni tratti del DNA, chiamati microsatelliti o SSR (short sequence repeats), che combinati tra loro sono capaci di identificare e caratterizzare in maniera univoca una varietà di uva consentendone il riconoscimento e distinguendola dalle altre. Le analisi possono essere effettuate su acini, foglie, raspi, barbatelle o rami, rendendo possibile il riconoscimento varietale in ogni momento dell’anno e in ogni stadio di sviluppo della pianta.

    Quando è utile effettuare l’analisi
    L’identificazione varietale attraverso il DNA è uno strumento versatile che ha già dimostrato la sua utilità in diverse occasioni. Frequente è il suo utilizzo in ambito legale per la tutela di vitigni e di varietà brevettate. La produzione e la commercializzazione di uve appartenenti a varietà protette costituisce di fatto un reato indipendentemente dal tipo di denominazione indicata. Altri utilizzi possono riguardare azioni di miglioramento genetico, di sviluppo, produzione e commercializzazione di nuove varietà o come strumento di marketing e promozione di prodotti d’eccellenza.

    Il servizio d’analisi
    Il servizio, ad oggi già offerto con successo a clienti italiani ed esteri, può essere richiesto da parte di aziende, privati o pubbliche istituzioni. La raccolta dei campioni ed il loro invio al laboratorio non richiedono particolari competenze e possono essere effettuati direttamente dal richiedente. In pochi giorni verranno svolte le analisi ed inviato il relativo rapporto di prova. Le analisi, effettuate tramite tecniche di biologia molecolare e di bioinformatica, permettono di isolare e amplificare i tratti di DNA distintivi del vitigno da studiare.


    I dati ottenuti saranno impiegati per:

    • caratterizzare una varietà nuova;
    • identificare una cultivar ignota tramite confronto con le banche dati internazionali;
    • comparare un campione con varietà di riferimento.

     

    Autore: FEM2-Ambiente, spin-off accreditata dall’Università degli Studi di Milano-Bicocca da anni si occupa di analisi di identificazione genetica con una particolare attenzione al settore viticolo. Grazie alla stretta collaborazione con la ricerca universitaria ha sviluppato un servizio di identificazione varietale di vite efficiente, con costi accessibili e tempi ridotti. Per maggiori informazioni: fem2ambiente.com / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / tel: 02 6448 3375.

    Sfoglia l'anteprima

    News Agricoltura

    • Agricoltura: Ue apre consultazione su alleanza con Africa - Innovazione  Agenzia ANSA(ANSA) - BRUXELLES, 24 APR - La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica sull'alleanza Africa-Europa per l'occupazione e gli ...

      Leggi l'articolo
    • 12.51 / Agricoltura: opportunità e dubbi del prezzo di cittadinanza  Il Friuli“L'introduzione del prezzo di cittadinanza può funzionare soltanto se la misura viene adattata su base regionale” è quanto avverte Claudio Filipuzzi (nella foto), ...

      Leggi l'articolo
    • Aree Natura 2000: conclusa la concertazione tra i Dipartimenti Agricoltura e Ambiente  Stretto webSi è conclusa la concertazione tra i Dipartimenti regionali Agricoltura e Risorse Agroalimentari ed Ambiente, propedeutica all'emamazione del bando del PSR ...

      Leggi l'articolo

    News Ortofrutta

    • Zona Stadio: sporcizia e incuria intorno ai gazebo dell’ortofrutta  Sicilia Oggi NotizieLa zona Stadio di Marsala continua a fare ” mondo a sè”. Nonostante esista (più o meno) la raccolta differenziata di rifiuti in città, in questa zona, cumuli di rifiuti[…]

      Leggi l'articolo
    • Penny Market punta sull'ortofrutta del territorio  FoodwebPenny Market si avvicina al territorio negli intenti e nei fatti. Con il brand dell'ortofrutta 'Vicino', l'insegna italiana del gruppo Rewe sceglie di affiancarsi alla ...

      Leggi l'articolo
    • Imballaggi: la variegata offerta per il settore ortofrutta  Myfruit.itPlastica, legno o cartone ondulato? Quali sono le peculiarità e i punti di forza degli imballaggi impiegati nel settore ortofrutta?

      Leggi l'articolo

    © Fruit Communication Srl.
    Tutti i diritti riservati.

    Powered by Nealogic

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca