India: uva da tavola, si lavora per il marchio di certificazione “Fairtrade”

da Redazione uvadatavola.com

La “Monsoon Foods”, la cui sede principale sorge nella città di Nashik, in India, sta lavorando per proporre sul mercato europeo uva da tavola con la certificazione etica Fairtrade (commercio equo e solidale). 

Il programma è stato avviato già lo scorso anno, quando la prima uva da tavola indiana certificata dalla Monsoon Foods ha raggiunto i banchi dei supermercati svizzeri della catena Migros

Il marchio “Fairtrade” ha sempre interessato l’India, soprattutto per prodotti come riso, caffè e . Solo recentemente il settore dell’uva da tavola ha cominciato ad applicare le norme necessarie ad ottenere tale certificazione.

Ravikiran Dange, della Monsoon Food, ha dichiarato a FreshFruitPortal: “Di fatto la Monsoon Food è la prima azienda ad ottenere la certificazione Fairtrade per l’uva da tavola. Abbiamo 33 aziende viticole che producono  uve esclusivamente per il mercato europeo e stiamo applicando il controllo biologico su insetti e patogeni. Questo cambiamento è molto importante perché incrementare l’utilizzo di mezzi biologici riduce drasticamente l’uso di pesticidi e sostanze chimiche.”

La Monsoon food, a cui fanno capo 250 operatori agricoli, produce uve apirene bianche e nere che vengono esportate principalmente in Germania, ma anche nel Regno Unito e in Svizzera.

L’India è una Paese che consuma molta uva da tavola, per questo solo il 10-15% della produzione totale dell’azienda viene destinato all’export, mentre la maggior parte raggiunge i mercati locali.

La campagna indiana dell’uva da tavola avrà inizio al termine della stagione cilena.

 

Fonte: freshfruitportal.com

Traduzione e adattamento a cura di uvadatavola.com. Tutti i diritti riservati.

Articoli Correlati