La dieta vegetariana riduce il rischio di diabete di tipo 2

da Redazione uvadatavola.com

Una dieta vegetariana può ridurre il rischio di soffrire di diabete di tipo 2. A suggerirlo è un nuovo studio pubblicato sulla rivista PLoS Medicine, che sottolinea però quanto sia importante scegliere gli alimenti giusti, anche nell’ambito di una dieta vegetariana.

Gli esperti hanno infatti cercato di comprendere se la dieta vegetariana a base di cereali integrali, frutta fresca e verdure, potesse avere maggiori effetti benefici rispetto a una dieta vegetariana diversamente variata, con alimenti come cereali raffinati, patate e bevande zuccherate.

Esaminando i dati raccolti attraverso un campione di 20.000 persone nell’arco di 20 anni, il team ha scoperto che una dieta a basso contenuto di prodotti animali, ma ad alto contenuto di prodotti vegetali, avrebbe effettivamente ridotto il rischio di diabete di tipo 2 del 20%. Tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che anche la qualità degli alimenti scelti gioca un ruolo importante.

Le diete vegetariane più sane avrebbero comportato una riduzione del 34% del rischio di diabete di tipo 2, mentre quelle meno sane sono state collegate a una riduzione del 16% del rischio di sviluppare la malattia. “Per prevenire il diabete di tipo 2 – spiegano i ricercatori – è dunque utile apportare delle piccole modifiche alla propria alimentazione, riducendo la quantità di prodotti di origine animale assunta quotidianamente”.

Inoltre, gli autori ritengono che una dieta vegetariana possa influenzare positivamente anche il nostro microbioma, e ciò potrebbe ulteriormente contribuire a ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

 

Fonte: benessereblog.it

Articoli Correlati