Perù: in calo l’export di uva verso la Russia a causa dell’embargo

da Redazione uvadatavola.com

A metà febbraio, i volumi esportati di uva da tavola peruviana hanno raggiunto le 258.670 tonnellate, il 26% in più rispetto alla stagione precedente. Tuttavia, le spedizioni verso la Russia hanno subito un calo di circa il 30% rispetto alla campagna 2013-14.

Nel caso delle uve rosse con semi, il calo delle spedizioni è stato del 35,5%.

Il mercato è stato duramente dall’embargo introdotto nell’agosto 2014 che, non consentendo le importazioni da Stati Uniti o Europa, ha causato nell’ex paese sovietico un notevole aumento dei prezzi di frutta e verdura (inflazione stimata superiore del 10% nel mese di gennaio).

In Russia, i prezzi delle Red Globe peruviane durante la terza settimana di febbraio 2014 oscillavano tra i 630 e gli 880 rubli per box da 8.2 chilogrammi, mentre nella stessa settimana di quest’anno il prezzo ha raggiunto i 1.600 rubli. Questo aumento dei prezzi ha influenzato negativamente la domanda di uva da tavola.

 

Fonte: iQonsulting

Traduzione e adattamento dei testi a cura di uvadatavola.com. Tutti i diritti riservati.

Articoli Correlati