Tripidi su uva da tavola: arriva Naturalis

Per porre un limite ai problemi dovuti alla presenza dei tripidi, Biogard propone l’impiego di Naturalis insetticida/acaricida microbiologico a base del fungo Beauveria bassiana

da uvadatavoladmin
tripidi

I tripidi sono particolarmente pericolosi su uva da tavola in due epoche distinte: l’attacco sui fiori può determinare il danneggiamento degli stessi, in maniera successivamente visibile sulla bacca in accrescimento, mentre la presenza in estate può determinare deformazioni e rugginosità incompatibili con gli elevati standard estetici richiesti dal mercato. I tripidi su uva da tavola sono dannosi sia come forme giovanili che come adulti.

Per porre un limite ai problemi dovuti alla presenza dei tripidi, Biogard, Division di CBC-Europe, propone l’impiego di Naturalis insetticida/acaricida microbiologico a base del fungo Beauveria bassiana (ceppo ATCC 74040).

Ogni ceppo di B.bassiana possiede caratteristiche specifiche. La formulazione di Naturalis è una dispersione oleosa (OD), appositamente sviluppata per permettere la lunga conservazione delle spore e performance ottimali in campo.

Occorre fare attenzione alle miscele con fungicidi: solo alcuni principi attivi sono compatibili, controllare la tabella di compatibilità disponibile sul sito www.biogard.it. I fungicidi rameici, lo zolfo e gli insetticidi sono in generale miscibili.

Il ceppo contenuto in Naturalis (ATCC 74040) non produce alcuna sostanza tossica e agisce principalmente per l’azione fisico-meccanica del tubetto germinativo, che, perforando la cuticola mediante specifici enzimi, conduce alla disidratazione e morte della vittima.

Le applicazioni di Naturalis devono essere impostate tenendo in considerazione alcune linee guida:

  • Naturalis agisce per contatto per cui è fondamentale curare bene la bagnatura;
  • la morte degli insetti bersaglio avviene nel giro di 3-5 giorni;
  • Naturalis non ha un’azione abbattente per cui va utilizzato a bassi livelli di infestazione o altrimenti in combinazione con un insetticida abbattente e/o lanci di ausiliari;
  • ripetere il trattamento con Naturalis almeno 2-3 volte, soprattutto se si usa da solo e non in strategia con altri insetticidi o insetti utili.

Sia in prove sperimentali condotte negli anni 2011-2015 (Guario et al., 2016. ATTI Giornate Fitopatologiche, 1, 133-140) che in prove sperimentali effettuate nel 2022 durante la fioritura, Naturalis inserito in una strategia ha mostrato un’ottima efficacia, soprattutto se abbinato a un’insetticida ad azione abbattente iniziale impiegato a distacco caliptre. Naturalis può essere applicato a partire dalla fase di caduta dei petali (caliptra) e fino a fine fioritura, anche in alternanza o in miscela con altri insetticidi. Nel 2022, questa strategia ha mostrato un’efficacia superiore all’80% rispetto ad un testimone non trattato. Anche interessante e consigliata è l’applicazione a 10 e 5 gg dall’inizio della fioritura perché riduce considerevolmente la popolazione di tripidi presenti (fino al 79%).  I tripidi sul grappolo in fioritura, tranne quando si trovano già all’interno della caliptra, sono obbiettivi relativamente facili da colpire per la Beauveria bassiana.

Per quanto riguarda il tripide estivo, Naturalis, impiegato da solo in due/tre trattamenti effettuati ciascuno a distanza di 5/7 giorni ed effettuati alla prima comparsa del tripide, sia se impiegato da solo o addizionato al sapone molle, ha ottenuto un’efficacia comparabile allo standard chimico di riferimento.

Le particolari modalità di azione di Naturalis ne fanno uno strumento ideale per il contenimento di alcuni insetti e acari dannosi sulle colture orticole, frutticole e ornamentali sia in regime di agricoltura biologica, sia in aziende che adottano tecniche di lotta integrata, o che vogliano utilizzare una strategia di difesa fitosanitaria più attenta alla salubrità dell’ambiente di lavoro e alle esigenze del consumatore (Naturalis non ha LMR e tempo di carenza).

 

Comunicato a cura di Biogard
© uvadatavola.com

Articoli Correlati