USA: buone le prospettive di vendita per l’uva da tavola italiana

da Redazione uvadatavola.com

Lo scorso ottobre, dal 14 al 16, si è tenuto ad Orlando (Florida, Stati Uniti) l’incontro Pma Fresh summit organizzato dalla Produce Marketing Association, un’organizzazione commerciale che rappresenta le aziende appartenenti al settore dei prodotti freschi.

Dall’incontro è emerso che, oltre al kiwi italiano che attualmente rappresenta uno dei prodotti di punta negli Stati Uniti, è possibile raggiungere performance migliori per le vendita di uva da tavola e agrumi biologici provenienti dal Bel Paese.

In occasione dell’incontro, Nick Pacia, Amministratore Delegato di “A.J. Trucco inc.”, azienda statunitense che si occupa di import-export, distribuzione e commercializzazione di frutta fresca e secca, ha affermato: “Questa ultima stagione è stata difficile per l’uva da tavola italiana a causa di problemi legati al maltempo”.

“L’uva italiana – ha continuato Pacia – ha comunque trovato i suoi canali commerciali in piccoli rivenditori indipendenti, negozi alimentari asiatici e a conduzione familiare. Abbiamo appena effettuato i primi carichi di uva con semi e speriamo di non avere un prodotto molto compromesso, considerando che viene venduta più lentamente rispetto alle apirene”.

 

Fonte: freshfruitportal.com

Traduzione e adattamento a cura di uvadatavola.com. Tutti i diritti riservati.

 

Articoli Correlati