Uva da tavola: aumentano i consumi, migliora la salute

da Redazione uvadatavola.com

Il 2017 ha visto aumentare considerevolmente il consumo di uva, rispetto al 2016.

L’istituto statistico di ricerca “GfK Consumer Panel Second Quarter” ha registrato un incremento pari al 3,6% del volume complessivo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La crescita dei consumi ha moltiplicato anche i buyer (+9,1%).

I dati positivi riguardano anche l’Italia e potrebbero essere la conseguenza dell’aumento delle preferenze di acquisto di prodotti legati al cosiddetto: “trend healthy“.

Si tratta di una tendenza che porta il consumatore a introdurre sempre più nella propria dieta cibi in grado di fornire un apporto di proprietà benefiche all’organismo.

Uno studio realizzato dal North Carolina Research Campus e dall’University of North Carolina di Greensboro (Usa) evidenzia che l’assunzione di uva, durante una dieta ad alto contenuto di grassi, premette di ridurre del 40% l’aumento di peso.

Questo perché i polifenoli contenuti nel frutto lavorano in simbiosi con la flora batterica intestinale, mantenendone l’equilibrio e contrastando l’infiammazione cronica, tipica delle diete ricche di grassi. Sempre secondo l’Istituto, infine, il consumo di uva è in grado di migliorare la salute delle ossa, riducendo il rischio di osteoporosi.

 

Autore: La redazione

Copyright: uvadatavola.com

Articoli Correlati