Sagra dell’Uva: parte oggi la 59^ edizione

Tra le più longeve e partecipate, la Sagra dell’Uva da tavola terrà banco questo fine settimana con due giornate ricche di appuntamenti e iniziative

da uvadatavoladmin
sagra dell'uva rutigliano ba

Con l’arrivo di ottobre, l’autunno pugliese entra nel vivo. A scandirlo, come di consueto, sagre ed eventi enogastronomici. Tra gli appuntamenti più attesi, quello previsto questo fine settimana con la 59^ edizione della Sagra dell’Uva di Rutigliano.

Tra le più longeve e partecipate, la Sagra dell’Uva da tavola terrà banco questo fine settimana con due giornate ricche di appuntamenti e iniziative.

Anche quest’anno, l’intento è celebrare e valorizzare un prodotto che da sempre rappresenta un’eccellenza del comune di Rutigliano e dell’agricoltura locale. Lo farà nel corso delle giornate di sabato 7 e domenica 8, attraverso incontri, mostre, tour esperienziali e musica dal vivo. Ma non solo: ampio spazio sarà dedicato ai protagonisti del comparto. Dai produttori ai grandi gruppi commerciali, dalle associazioni di categoria ai rivenditori di macchinari e attrezzature: a partecipare saranno tutti gli attori che operano all’interno della filiera dell’uva da tavola.

Una filiera che, oltre a rappresentare il motore dell’economia agricola pugliese, nella due giorni sarà così protagonista indiscussa di una sagra che giunge alla sua 59^ edizione non priva di novità.

“Anche per quest’anno l’obiettivo principale è porre l’accento su un prodotto come l’uva da tavola, eccellenza del territorio rutiglianese” – spiega Domingo Orlando, Vicepresidente del comitato organizzatore.

“Lo faremo nel rispetto delle tradizioni, che naturalmente hanno connotato la sagra nel tempo, ma non mancheranno le novità che proprio da questa edizione abbiamo voluto introdurre. In particolare, abbiamo voluto dare alle aziende locali e non la possibilità di poter esporre i loro prodotti in un’ottica più fieristica della sagra: per fare un esempio, avremo espositori del comparto delle macchine di movimentazione terra e rivenditori di mezzi agricoli che, nel corso della due giorni, faranno anche dimostrazioni pratiche dell’utilizzo di alcune macchine. Sono tutti elementi che si vanno ad aggiungere a un appuntamento ormai attesissimo sul territorio e che, nonostante la concomitanza con grandi eventi come Agrilevante o Fruit Attraction, non ha impedito a tante aziende di ritagliarsi anche un piccolo spazio per partecipare alla Sagra. E questo ci rende davvero molto felici. Un altro elemento di novità sarà poi L’ouv festival, uno spettacolo inedito che, tra musica e dj set, animerà le due serate della Sagra con ospiti speciali. Per gli affezionati alle tradizioni, però, non mancheranno l’Uva tasting, un percorso sensoriale guidato volto a far conoscere le nuove varietà di uva da tavola, e la mostra pomologica di varietà antiche di uva”. 

programma sagra dell'uva

Insomma, il programma è davvero ricco e la voglia di far festa non manca, specialmente dopo un’annata segnata dal sorriso.

“Quest’anno la sagra arriva dopo una stagione che si è chiusa con un bilancio positivo – conclude infatti Orlando – e questo grazie ai risultati ottenuti da tanti produttori che, nonostante le difficoltà iniziali, sono stati in grado di offrire produzioni di qualità e raggiungere obiettivi importanti che ora siamo pronti a celebrare in questa 59^ edizione della Sagra dell’Uva da tavola”. 

 

Ilaria De Marinis
© fruitjournal.com

Articoli Correlati