Usa: scoperto nuovo enzima che rallenta la senescenza delle foglie

da Redazione uvadatavola.com
L’acido salicilico (AS) è l’ormone vegetale che svolge un ruolo importante sia nella risposta a stress biotici ed abiotici sia nel processo di senescenza delle piante. Nonostante il processo di biosintesi dell’AS sia ben noto, continua ad essere poco chiaro il suo processo di catabolismo. Un gruppo di ricercatori della Cornell University di New York, coordinati dal professor Su-Sheng Gan, ha pubblicato a inizio settembre sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS) uno studio sull’identificazione e caratterizzazione dell’acido salicilico 3-idrossilasi (S3H), enzima coinvolto nel catabolismo dell’AS durante il processo di senescenza delle foglie. Lo studio è stato condotto sull’Arabidopsis thaliana.
L’enzima S3H è associato al processo di senescenza ed è indotto dall’AS, pertanto svolge un ruolo chiave nel sistema di regolazione dei livelli di AS nella foglia durante la senescenza.
L’AS, presente in elevate quantità, accelera il processo di senescenza delle foglie; l’enzima S3H idrolizza l’AS e lo trasforma in una forma disattivata e ne impedisce l’accumulo.
I ricercatori hanno infatti osservato che nelle piante con l’S3H, il processo di ingiallimento delle foglie è iniziato dopo 9 giorni, mentre nelle piante senza l’S3H il processo di ingiallimento è iniziato dopo 3 giorni.
Gli stessi autori hanno anche osservato che l’enzima potrebbe svolgere un ruolo importante anche nella resistenza delle piante verso i patogeni, essi infatti evidenziano la necessità di approfondire questa ulteriore azione dell’enzima.
Infine, l’ulteriore manipolazione genetica dell’enzima potrebbe estendere la vita delle foglie di settimane: questo significherebbe poter prolungare la shelf-life degli ortaggi da foglia.
.
Fonte: www.georgofili.info
.
 
 

Articoli Correlati