CALIBITT®F, efficienza ed efficacia in un solo formulato

da Redazione uvadatavola.com

Il Calcio (Ca) è un elemento che ha un ruolo molto importante per le molteplici attività svolte nel ciclo vitale della pianta.

La sua mobilità all’interno della stessa avviene prevalentemente a carico della via xilematica, a seguito del richiamo esercitato dalla traspirazione della chioma; tuttavia gli apporti per via fogliare possono contribuire ad aumentarne la concentrazione all’interno della pianta, determinando così una prevenzione verso alcune fisiopatie e migliorandone alcuni aspetti qualitativi.

 

Ad una maggior traspirazione, corrisponde in generale una maggiore mobilità del Calcio all’interno della pianta. Nelle foglie e nei frutti giovani con stomi di piccole dimensioni caratterizzati da una bassa traspirazione, il movimento di tale elemento generalmente è molto basso ed è proprio nei meristemi terminali dove si possono osservare con più frequenza delle Calcio carenze.

 

Nel caso dell’uva da tavola, una Calcio carenza può provocare:

  • Alterazioni fisio-patologiche in pre raccolta (Cracking);
  • Minore resistenza in post raccolta (riduzione della shelf life);
  • Minore resistenza agli attacchi fungini in pre e post raccolta;
  • Disseccamento del rachide (ruolo complementare nel rapporto K/Ca+Mg).

Perché CALIBITT®F si differenzia dagli altri formulati a base di Calcio presenti sul mercato?
CALIBITT®F contiene formiato di Calcio, una molecola di dimensioni più piccole rispetto ad un Calcio chelato con EDTA (circa un terzo più piccola) che permette quindi un’assimilazione più veloce e con meno dispendio di energia per la pianta.

 

Il formiato di calcio è una molecola fisiologicamente molto attiva (acido organico dell’acido formico), molto solubile e di facile traslocazione all’interno degli organi della pianta.

 

CALIBITT®F inoltre contiene un osmoprotettore naturale che facilita la traslocazione del formiato di Calcio in situazioni di stress per la coltura e del Boro (B), anch’esso coinvolto nel processo di assimilazione del Calcio oltre che ad essere collegato con la distribuzione delle auxine nella pianta (es: l’acido indolacetico durante l’ingrossamento del frutto).

 

Con applicazioni di CALIBITT®F per via fogliare si ottiene quindi:
Un incremento della concentrazione del Calcio nei frutti e nelle foglie della pianta;

  • Miglioramento della durezza e della qualità degli acini quali la croccantezza, la serbevolezza e la conservazione in post raccolta. Il Calcio allunga quindi lo shelf life del frutto;
  • Riduzione di fisiopatie come il “cracking”(spacco) o marciumi (applicazioni tardive del prodotto). 

Posizionamento e dosaggio:
Su Uva da Tavola si raccomandano 3-4 applicazioni di CALIBITT®F da fine fioritura fino ad invaiatura al dosaggio di 250-300 g/hl.

 

CALIBITT®F è miscibile con in principali agrofarmaci impiegati su Uva da Tavola.

Scarica qui la brochure completa di CALIBITT®F:

 

 

Per ulteriori informazioni sia tecniche che commerciali, contattare:
Domenico Croce (Area Manager SUD ITALIA)
Tel: +39 335 8431008
E-Mail: [email protected]
www.massoagro.com/it/

 

Comunicazione a cura di:

CALIBITT_it.pdf

Articoli Correlati