Vietato lavorare nei campi, in Puglia, dalle 12.30 alle 16:00

Il divieto è riferito ai soli giorni in cui rischio ondate di calore è indicato come "alto".

da Redazione uvadatavola.com
vietato lavorare

Vietato lavorare nei campi, anche quest’anno, dalle 12:30 alle 16:00, ma solo nei giorni in cui è previsto “rischio alto”.

In vista della terza ondata di caldo che farà boccheggiare anche la Puglia nei prossimi giorni, con picchi previsti fino a 43°C , il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano ha vietato il lavoro nei campi.

L’ordinanza n°258 si rivolge in particolare a “L’attività lavorativa nel settore agricolo svolta in condizioni di esposizione prolungata al sole“. E si tratta di un’ordinanza contingibile ed urgente legata a motivi di igiene e sanità pubblica.

Clicca qui per leggere l’ordinanza N_258 del 2022 emessa dal presidente della Regione Puglia“.

Cosa prevede l’ordinanza di Emiliano?

Il documento impone, quindi, il divieto di lavorare:

  • in condizioni di esposizione prolungata al sole,
  • dalle ore 12:30 alle 16:00;
  • dal 21 giugno al 31 agosto 2022.
Il divieto di lavorare nei campi è valido – sull’intero territorio regionale pugliese – nelle aree o zone interessate dallo svolgimento di lavoro agricolo; limitatamente, però, ai soli giorni il rischio è indicato come “alto”.

Nessuna novità

Ci teniamo a ricordare che tale ordinanza altro non fa che richiamare il “Testo Unico Sulla Salute e Sicurezza Sulla sicurezza sui luoghi di Lavoro D.Lgs. 81/08 – e successive modifiche e integrazioni.
Secondo le quali – ha spiegato l’esperto di Sicurezza sul lavoro Vito Ditroilo – i Datori di Lavoro sono tenuti ad adottare tutte le misure di prevenzione e protezione a tutela dei lavoratori esposti ai rischi macroclimatici. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

 

Autore: Teresa Manuzzi
©uvadatavola.com

Articoli Correlati