Misure di finanziamento: foto e relazioni

Focus dell'incontro sono state le misure di finanziamento, il cui obiettivo è garantire la sostenibilità economica, insieme a quella ambientale e sociale.

da Silvia Seripierri
misure-di-finanziamento-2

Si è tenuto durante la giornata di ieri, 20 aprile 2023, il secondo incontro organizzato dal Comune di Rutigliano, con la collaborazione della Fondazione ITS Academy Agroalimentare Puglia e del CRSFA “Basile Caramia” di Locorotondo (BA), presso la sala conferenze del Museo del Fischietto di Rutigliano (BA).

Tema dell’incontro sono state le misure di finanziamento in agricoltura che ad oggi sono disponibili per gli operatori del settore.

Obiettivo del focus è stato quello di approfondire gli aspetti legati alla sostenibilità economica, che le misure adottate e previste a livello comunitario ritengono imprescindibile affinchè si possa parlare anche di sostenibilità ambientale e sociale.
Dopo l’apertura dei lavori, quindi, la parola è passata ai diversi relatori che si sono susseguiti contribuendo a vario titolo, in funzione del proprio ruolo ed esperienza.

A prendere per primo la parola è stato l’Assessore all’Agricoltura del Comune di Rutigliano (BA), Antonio Romito, che ha precisato come questo appuntamento si inserisca all’interno di una visione ben più ampia, ovvero quello della sostenibilità intesa come puzzle, in cui coesistono la sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Senza quella economica, infatti, le altre due fanno fatica ad esistere e perdono di significato.
Molto contento della partecipazione, poi, si è detto l’Assessore Romito. Diversi, infatti, sono stati i giovani che hanno assistito all’incontro e fornito anche il loro punto di vista avanzando domande su dubbi e curiosità.
Dopo i saluti dell’Assessore, quindi, sono seguiti quelli del dott. Giuseppe Maggi – Direttore Tecnico degli ITS Puglia – che ha ribadito come anche la loro mission di creare un ponte tra le esigenze delle imprese e quelle formative dei cittadini si inserisca a pieno titolo nel concetto di sostenibilità economica.

finanziamento

Tra i relatori dell’incontro, quindi, sono intervenuti:

Arrigo Guerrieri – Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Bari

Il dott. Arrigo Guerrieri ha portato i saluti del Presidente dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Bari, Oronzo Milillo, ma ha anche fornito spunti di riflessione circa gli obiettivi del Piano Strategico PAC 2023-2027. Tra i punti, il dott. Guerrieri ha ribadito l’importanza del ruolo dell’agronomo, che ha il compito di collaborare e fare unione non solo con i propri colleghi, ma anche con i produttori, fornendo loro una visione innovativa e i mezzi tecnici per produzioni sostenibili.

Arcangelo Cirone – GAL Sud Est Barese

Il dott. Arcangelo Cirone, Direttore Tecnico del GAL Sud Est Barese, ha riportato come si configura l’azione del GAL nella mission della sostenibilità economica. Il GAL non eroga direttamente finanziamenti alle imprese, ma svolge attività di miglioramento del contesto rurale puntando a migliorare anche la qualità della vita dei suoi abitanti. L’attività del GAL, quindi, comprende programmi volti a favorire l’aggregazione tra gli operatori del settore che, come stabilito anche dal PSR, possono accedere alle misure di finanziamento se uniti in organizzazioni o gruppi di cooperazione.
A riguardo, infatti, il GAL organizza viaggi studio, che sono per i membri del GAL stesso occasione per visitare realtà di cooperazione nazionali o europee. Quello in Toscana è il prossimo viaggio in programma, finalizzato a comprendere le strategie economiche e di marketing adottate per la vendita dell’olio di oliva nella regione toscana.

Clicca qui per iscriverti alla selezione

Pietro Valenzano – OP Orofruit Soc. Coop. Agricola

Il dott. Pietro Valenzano è intervenuto riportando quelli che sono gli obiettivi di una OP e focalizzando l’attenzione sulla OP Orofruit. Come sottolineato dal dott. Valenzano, ad oggi, è fondamentale far parte di una OP, in quanto requisito per avere accesso alle misure di finanziamento europee. Al contempo, però, è importante sottolineare che l’ingresso in una OP e la normale attività agricola non sono requisiti sufficienti per accedere a questi aiuti economici. Ciò che l’Unione Europea chiede, infatti, è la promozione di attività innovative che guardano verso il trittico della sostenibilità ambientale, economica e sociale e che includono la promozione del prodotto. Quest’ultimo, infatti, è un aspetto molto importante e che è stato ribadito dal dott. Valenzano, secondo cui promuovere il prodotto è un’attività oggi più che mai necessaria per prevenire e affrontare momenti di crisi del mercato che, come durante la scorsa campagna, si sono verificati in maniera del tutto inaspettata. In questo contesto, dunque, è fondamentale l’attività dei tecnici quali promotori di novità e interlocutori con i produttori.

Donato Pentassuglia – Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia

Ricollegandosi all’intervento del dott. Valenzano, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Puglia Donato Pentassuglia ha ribadito l’importanza del capitale umano, perché le aziende hanno bisogno di tecnici che devono fornire stimoli e linee guida man mano che le norme cambiano, e ha ribadito che le crisi di mercato devono avere una gestione preventiva e non tampone.
Diversi sono stati gli input forniti e, insieme a questi, importante il riferimento al Comitato di Sorveglianza Europea che si concretizzerà il prossimo 23 giugno 2023, offrendo la possibilità di trattare la programmazione delle misure per il settore agricolo. Tra le azioni volte a migliorare l’attività agricola del territorio, poi, l’Assessore Pentassuglia ha anche fatto riferimento al centro di sperimentazione che sarà avviato prossimamente sul territorio di Rutigliano (BA). Al centro dell’intervento, quindi, la fiducia e l’aggregazione tra gli operatori, che devono avere come fine ultimo e comune la promozione del prodotto, anche e soprattutto in occasione delle fiere di settore. A riguardo, quindi, sarà fondamentale la partecipazione degli operatori del settore alla fiera Macfrut, che il prossimo 2024 avrà l’uva da tavola come focus.

finanziamento

Parole chiave dell’intervento, dunque, sono state tracciabilità, nuovi mercati, aggregazione, promozione del prodotto, biodiversità e costituzione di nuove cultivar made in Puglia, che richiedono meno acqua e l’impiego di meno sostanze attive.

Antonio Palmisano – Assistenza tecnica presso Regione Puglia

Con il dott. Antonio Palmisano l’incontro è entrato nel vivo delle misure oggi avviate e prossime a partire a sostegno degli agricoltori. Tra gli argomenti oggetto di interesse delle misure rientrano le strade rurali, i sistemi della conoscenza e dell’innovazione per il trasferimento delle competenze dalle Università ai produttori, la produzione integrata, l’incremento della fertilità dei suoli mediante l’impiego di ammendanti e l’agricoltura di precisione. Si tratta di misure che, come sottolineato dal dott. Palmisano, possono essere cumulate tra loro e che hanno come fine quello di migliorare l’ambiente. In tutti i principi di selezione, poi, trovano valorizzazione i giovani, i coltivatori diretti e gli aderenti alle Cooperative.

Si è concluso, così, il secondo incontro degli appuntamenti organizzati dal Comune di Rutigliano e che ha dato la possibilità, soprattutto ai giovani, di trovare degli spunti e cenni per l’agricoltura del futuro.

 

Silvia Seripierri

©uvadatavola.com

 
 

Articoli Correlati